The news is by your side.

Foggia/ Precari al Provveditore: ‘Seguire modello Emilia Romagna’

9

Sdoppiamento delle classi più numerose e nuovi posti in deroga sul modello dell’Emilia Romagna e della Sicilia. Questa la richiesta che il coordinamento dei precari della FLC Cgil ha fatto personalmente al Provveditore Giuseppe De Sabato , alla vigilia delle tanto temute convocazioni, contraddistinte -mai come quest’anno- dai tagli dettati dalla riforma Gelmini. ‘La riforma Gelmini il danno lo ha fatto affollando le classi, ha dichiarato Angelo Basta del Coordinamento Precari della FLC Cgil. Avere una classe con più di 30 alunni significa non fare lezione, o farla con una qualità didattica bassa, e tagliare posti. In questo modo si può dire che la scuola pubblica non funziona, invogliando-chi ha la possibilità economica, ad iscrivere i propri figli a quella privata’. I tagli hanno prodotto in Capitanata 110 perdenti posto nella scuola primaria che si vanno a sommare ai circa 250 dello scorso anno. Nella scuola di primo grado, ai circa 80 perdenti posto si aggiungono le ridottissime disponibilità per incarichi annuali pari ad un terzo rispetto a due anni fa. Anche nella scuola secondaria di 2° grado, la riconduzione delle cattedre a 18 ore ha messo a rischio la titolarità dei docenti e ridotto le disponibilità annuali e del 50% quelle sul sostegno. Le disposizioni ministeriali avranno gravi conseguenze anche sulla qualità dei servizi di segreteria, di sorveglianza e assistenza, assicurati dal personale Ata. ‘ I tagli maggiori sono stati fatti al sud -ha dichiarato Loredana Olivieri, segretaria generale FLC Cgil. Se infatti andiamo a guardare gli oganici del nord sono molto più corposi dei nostri’.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright