The news is by your side.

Capitanata/ Droga, arresti in aumento già nove blitz e 240 fermi

9

Le piantagioni di canapa indiana il nuovo business.

 

Tappi un buco, e c’è chi è subito pronto a farne un altro. Sgomini un gruppo di spacciatori, e la richiesta dei clienti fa venir fuori un altro gruppo pronto a soddisfare la domanda di droga. Il blitz «Andromeda» di squadra mobile e Procura che all’alba del 10 settembre ha portato all’emissione di 18 ordinanze di custodia cautelare tutte eseguite (10 in carcere, 7 ai domiciliari, i obbligo di firma) è l’ennesima operazione antidroga dall’inizio dell’anno.
Quanto sia redditizio l’affare droga, e quindi quanto sia esteso il numero di chi fa uso di sostanze stupefacenti, lo dicono i numeri. Dall’inizio del 2010 in città e provincia ci sono state 15 operazioni di carabinieri e polizia, coordinate dalle Procure di Foggia e Lucera e dalla Direzione distrettuale antimafia di Bari, con l’emissione di 232 ordinanze di custodia cautelare in carcere o ai domiciliari (senza contare un’altra quarantina di provvedimenti di obbligo di dimora e firma). Beh, a fronte di 15 blitz più della metà – 9 – hanno riguardato traffici di droga di tutti i tipi con l’emissione di 145 provvedimenti di cattura. Le operazioni antidroga hanno riguardato un pò tutto il territorio della Capitanata. Ce ne sono state due nel capoluogo danno firmate dalla sezione narcotici della squadra mobile: «Brothers» del 25 febbraio con 16 arresti per spaccio di eroina; e tre giorni fa «Andromeda» con 17 arresti per oltre 530 singoli episodi di spaccio di cocaina, eroina ed hashish (senza dimenticare che anche una tranche dell’inchiesta «walkie talkie» sui: presunti esami farsa per ottenere la patente, riguardava un giro di spaccio di cocaina «by night» con l’arresto di sei persone sulle 36 finite dentro complessivamente). Ben cinque blitz tutti opera dei carabinieri hanno riguardato il Gargano: «pit buil» a Vieste il 4 gennaio con 10 arresti; «il life style» tra San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis l’11 gennaio con 25 arresti dei 35 complessivi (gli altri erano per rapine); «Varano» Cagnano Varano il 13 gennaio con 8 arresti; «Samarcanda» ancora tra San Giovanni Rotondo e San Marco in Lamis il 19 febbraio con 20 arresti; e «Rewind» a San Nicandro il 12 maggio con 35 arresti. L’elenco lo completano l’operazione «Monte Bianco» della polizia a Cerignola del 12 luglio con 7 arresti; e «Take away» dei carabinieri a Lucera l’8 luglio con 10 arresti sull’asse Lucera-San Severo. Se si guarda poi più complessivamente al fenomeno droga, i dati dicono che dall’inizio dell’anno complessivamente sono state arrestate oltre 240 persone (tra arresti in flagranza e blitz), con il sequestro di quasi 9 chili tra eroina (un chilo e 400 grammi); cocaina (quasi3chiie mezzo); ed hashish (5 chili). Cui poi vanno aggiunte le centinaia di piante di canapa indiana (dalla triturazione delle foglie si ottiene la marijuana): c’è chi coltiva sul balcone di casa le piantine, c’è chi coltiva vere e proprie piantagioni come quella scoperta dai carabinieri vicino Vieste il 22 agosto scorso quando furono estirpate 448 piante (alcune alte fino a 4metri) da cui-dicono i carabinieri – si potevano ottenere 100 chili di marijuana (tre arresti). Non ci sono dati precisi, ma a fronte di 240 persone finite dentro in 9 mesi per droga moltissime hanno precedenti specifici, e talvolta anche dai domiciliari continuano a spacciare.
Nel 2009 dei 19 blitz complessivamente registrati in Capitanata con l’emissione di 211 ordinanze di custodia cautelare, 8 riguardarono traffici di droga con l’emissione di 133 provvedimenti di cattura. Complessivamente furono oltre 320 le persone arrestate nel 2009 per storie di droga (quasi un sesto degli arresti complessivi a quota 1850) con il sequestro di 35 chili di hashish, 8 di cocaina e 700 grammi di eroina. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright