The news is by your side.

Sanità Capitanata /Le sforbiciate che ci toccheranno. Ma verrà potenziato il servizio di elisoccors

6

Parola d’ordine: tagliare. Posti letto, farmaceutica, spesa nella sanità privata e per il personale, con il blocco del turn over nelle Asl per i prossimi 3 anni. L’assessore Fiore a Foggia ha cercato di far digerire il termine, illustrando il piano di rientro dal deficit.  Circa 215 posti letto in meno nella prima sforbiciata che interesserà il settore pubblico in Capitanata, la provincia con "il tasso più alto di ospedalizzazione" (4.5 contro i 2,4 ogni 1000 abitanti previsti da legge dello Stato). E via alla riconversione degli ospedali di San Marco in Lamis, Torremaggiore e Monte S’Angelo. E la realizzazione a Lucera di un front office a servizio del Subappennino puntando su telemedicina e specialismi, progetto che in prospettiva dovrebbe spogliare il nosocomio di circa 150 posti. Riconversioni anche sul Gargano, con il potenziamento del servizio di elisoccorso. Sono il Subappennino e il Gargano, le due maggiori criticità del territorio che rendono la Capitanata diversa da qualsiasi altra provincia pugliese. Per questo si spera in valutazioni diverse e più approfondite.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright