The news is by your side.

Calcio Prima Categoria/ Stella Rossa Bisceglie – Gargano Calcio 1 – 1

2

Primo pareggio in campionato per il Gargano Calcio che impatta al "Monsignor  Addazzi" di Trani contro la Stella Rossa Bisceglie. Un pareggio acciuffato a sette minuti dal termine dopo una gara nervosa e combattuta. Mister Mendolicchio conferma il modulo 4-3-3 con in attacco il tridente Lannunziata, Scirpoli e Cardone.
I primi quindici minuti sono di completo studio da parte delle due compagine e si registrano soltanto due conclusioni in porta, una per parte,  di Dell’Olio al 6′ (tiro alto dopo una bella triangolazione con Scadamarro) e di Cardone al 14′ (tiro da fuori area bloccato a terra da Di Leo).
Oltre che dai polveroni alzati dal vento, il match è caratterizzato dal nervosismo, con le due squadre molto su di giri e in vena di proteste, che porterà all’ammonizione di Lannunziata al 16′ per una manata al difensore avversario (alla fine saranno quattro i giocatori garganici ammoniti) .
Al 21′ Ranieri, dalla trequarti, lancia un pallone in aria dove il portiere di casa manca la presa e Cardone, defilato sulla sinistra, colpisce di destro con la palla che attraversa tutta l’area di rigore senza trovare il tap-in vincente  di qualche suo compagno di squadra.
Al 26′ ci prova ancora Dell’Olio per il Bisceglie ma dal limite dell’area conclude a lato alla destra di Lo Campo.
Al 30′ primo episodio chiave della partita. D’Aprile resta a terra per uno scontro di gioco, Ranieri (suo compagno di squadra) decide di continuare a giocare e dopo le inspiegabili proteste della squadra di casa decide di mettere la palla fuori per permettere  i soccorsi al suo compagno. Alla ripresa del gioco il biscegliese Dell’Olio non restituisce il pallone scatenando il nervosismo dei giocatori garganici e in particolare quello di Longo che lo abbatte con un calcione da dietro. L’arbitro non ci pensa su due volte ed espelle il centrale foggiano tra le proteste generali dei calciatori garganici. Espulsione sacrosanta ma comportamento anti-sportivo gravissimo da parte del Bisceglie.
Mister Mendolicchio corre ai ripari e cinque minuti più tardi sostituisce Scirpoli con Di Stolfo che va a piazzarsi alla sinistra della linea difensiva con Carretto sr. spostato al centro.
Il primo tempo si chiude sul risultato di 0 a 0 senza particolari occasioni degne di nota.
Il secondo tempo inizia con il Bisceglie che va subito vicino al gol 53′ con Scadamarro che da fuori area scocca un preciso sinistro che va ad infrangersi sul palo alla destra del portiere Lo Campo.
Il Bisceglie approfitta della superiorità numerica e all’56’ è ancora lo scatenato Dell’Olio ad andare vicino al gol con un destro ad incrociare all’interno dell’area di rigore che spegne di poco sul fondo.
Al 66′ vantaggio del Bisceglie con Di Pinto, bravo a sfruttare un rimpallo favorevole contro Di Stolfo, piazzando al volo di sinistro all’angolino con Lo Campo battuto incolpevolmente.
Dopo l’ingresso di Amoruso al posto di D’Aprile, mister Mendolicchio prova la carta Fittipaldi che prende il posto di Carpentieri.
Al 72′ è proprio il nuovo entrato ad avere una grande occasione dopo che il portiere, alla seconda uscita a vuoto su palla alta, manca  la presa, con pallone che termine sulla testa del giovane attaccante garganico che però colpisce debolmente consentendo al difensore di spazzare la palla prima che varcasse la linea di porta.
Il Bisceglie non ci sta e al 75′ va vicinissimo al raddoppio con Scadamarro che di sinistro, all’interno dell’area di rigore,  colpisce un pallone crossato dalla sinistra da Di Pinto. Grande risposta di Lo Campo e Gargano che resta in partita miracolosamente.
Due minuti più tardi ci riprova Dell’Olio che recupera palla a centrocampo involandosi verso l’area di rigore avversaria. Ma invece di servire l’accorrente compagno di squadra preferisce fare tutto da sé, concludendo male mandando all’aria una grande opportunità.
Come si sa nel calcio gli errori vengono pagati a caro prezzo e così il Gargano trova il pareggio       all 83′. Cardone, lanciato sulla destra, ingaggia un duello con due avversari. L’attaccante garganico sfugge ai due difensori entrando in area e servendo l’accorrente Fittipaldi che non deve far altro che mettere la palla in rete. Uno a uno e grande esultanza da parte dei giocatori garganici che vanno tutti ad abbracciare uno degli ultimi arrivati in casa Gargano.
Le emozioni non finiscono qua e all’85’ il Gargano ha addirittura l’occasione per portare a casa la vittoria, ma il palo respinge una punizione calciata con grande precisione e potenza da Lannunziata con portiere battuto e immobile sulle sue gambe.
E’ l’ultima occasione di una gara che termina in parità, che regala il primo punto al Bisceglie e che lascia l’amaro in bocca ai garganici costretti a giocare un’ora intera in inferiorità numerica.
Prova insufficiente da parte del direttore di gara Lemma.
Prossimo turno: Gargano Calcio – Ordona e Celle San Vito – Stella Rossa Bisceglie.

IL TABELLINO
STELLA ROSSA BISCEGLIE: Di Leo, Logoluso (Ciardi dal 68′), La Franceschina, Gisondi, Fasciano, Di Tullio, De Cillis (Perrone dall’85’), Grilli, Scadamarro, Dell’Olio (Amorese dal 79′), Di Pinto.                A disposizione: Napoletano, Preziosa, Garofoli, Caprioli.
Migliore in campo: Dell’Olio
GARGANO CALCIO: Lo Campo, Carretto jr., Carretto sr., Carpentieri (Fittipaldi dal 70′), Martella, Longo, Scirpoli (Di Stolfo dal 35′), D’Aprile (Amoruso dal 58′), Lannunziata, Ranieri, Cardone.               A disposizione: Soccio, Borgia, D’Avolio, Iacovone. Allenatore: Romeo Mendolicchio.
Migliore in campo: Martella

MARCATORI: 66′ Di Pinto (BISC), 83′ Fittipaldi (GC)
AMMONITI: La Franceschina, Di Tullio (BISC), Carretto sr., Carpentieri, Lannunziata, Cardone (GC)
ESPULSI: Longo (GC).
ARBITRO: Lemma della sezione di Barletta.

FRANCESCO ROMONDIA
UFFICIO STAMPA U.S.D. GARGANO CALCIO


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright