The news is by your side.

E D’Alema ci ripensa: «Vendola? Non è un interlocutore pericoloso»

10

L’ex premier placa chi teme il ritorno della sinistra. «La Puglia è la regione meglio governata del Sud».

 

Non c’è pericolo che il Pd si sposti troppo a sinistra. Almeno, secondo Massimo D’Alema, non per i contatti tra il segretario Bersani e Nichi Vendola. A Bruxelles per partecipare alla presidenza del Pse in quanto presidente della Feps (Fondazione di studi progressisti europei), D’Alema tranquillizza chi teme che il Partito democratico guardi troppo a sinistra e si preoccupa, ad esempio, per la «vicinanza» tra Fassina e Landini. «Il Pd sta lavorando opportunamente sulla linea di Bersani – ha detto D’Alema – che è quella di costruire una coalizione tra tutte le forze dell’opposizione. È normale che il leader del maggiore partito di opposizione cerchi il dialogo con tutte le forze dell’opposizione».
Nello specifico del rapporto con il leader della Sel, D’Alema ha osservato che «se Vendola fosse un interlocutore pericoloso» non sarebbe stato eletto «per due terzi» con i voti del Pd. Quindi ha aggiunto: «Tra l’altro la Puglia è la regione meglio governata del Mezzogiorno, dopo forse solo la Basilicata». «E comunque – ha continuato – se tra cinque giorni succederà, come è già successo in passato, che Bersani incontrerà Casini, non dovrà suscitare l’idea che il Pd si stia spostando troppo a destra». «In realtà – ha concluso il presidente della Feps – stare lontani dall’Italia fa vedere meglio le cose della politica. Se si legge il giornale ogni 15 giorni si segue meglio il trend».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright