The news is by your side.

Calcio/ Il Punto sui campionati di Prima e Seconda Categoria

6

Una giornata in chiaroscuro per le compagini del capoluogo che militano nei campionati di Prima e Seconda categoria, quella che si è giocata domenica scorsa. In Prima vince l’Atletico che conquista la sua prima vittoria stagionale, mentre si deve arrendere l’Arpifoggia che cede in casa dell’Audace Barletta.  Domenica prossima l’Atletico Foggia sarà di scena sui difficile campo del Giovinazzo, ma i foggiani per i progressi che hanno fatto vedere nelle ultime gare potrebbero quanto prima abbandonare gli ultimi posti della graduatoria. L’Arpifoggia (in casa con la temibile Apricena, attuale capolista) cercherà di fare lo sgambetto per rilanciare le ambizioni di classifica. La squadra rossoblu, che fino ad oggi ha conquistato due successi su cinque gare, può farcela sfruttando il fattore campo e una certa esperienza di categoria. In Seconda categoria festeggia l’Imperial, mentre pareggia il Sant’Onofrio e lo Sporting si deve arrendere al Biccari. Ma è l’Imperial Foggiala squadra della settimana. I foggiani sono in testa alla graduatoria dopo aver conquistato 10 punti nelle prime 5 gare del campionato con tre vittorie, un pareggio ed una sconfitta. L’Imperial, insomma, continua a guardare tutti all’ingiù. Domenica prossima però importante banco di prova con la trasferta sul difficile campo del Troia. Staziona a metà classifica invece il sant’Onofrio dopo il pareggio di domenica scorsa in casa con l’Alexina. I ragazzi del capoluogo hanno sei — punti frutto di un successo e ben tre pareggi. Domenica prossima è in programma la trasferta in casa del Civilis Manfredonia attualmente ultimo in graduatoria.
Ha segnato il passo lo Sporting a Biccari (sconfitto per 3-0), ma la squadra del presidente Benito Stanco resta in zona play-off. Domenica prossima in casa con la Viestese per lanciare la sfida alla vetta. Due squadre in prima, tre in Seconda: le società del capoluogo cercano di conquistare categoria, ma i campi da gioco su cui allenarsi sono sempre pochi e alla fine sarà difficile tenere testa a quelle squadre che hanno, invece, a disposizione impianti qualificati e possono contare su una buona organizzazione durante la settimana.

Antonio Villani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright