The news is by your side.

Ciak, si gira a Vieste!

9
Nel cast c’è Giorgio Colangeli, già vincitore di un Nastro d’Argento e di un David di Donatello. Nell’intervista, il regista dichiara "Il Gargano è una location naturale per film e fiction, molto più del Salento"

Un momento delle riprese sul portoDa qualche giorno la troupe cinematografica diretta dal regista Francesco Colangelo è impegnata a Vieste nella realizzazione del cortometraggio "La decima onda". Le riprese, iniziate venerdì scorso e le cui conclusioni sono previste per martedì, hanno finora visto come location il centro storico, i magazzini posti nell’area portuale e il mare aperto ("soffrendo tanto mal di mare" come ha confessato a microfoni spenti lo stesso regista), mentre proseguiranno sulla spiaggia di Scialmarino, sulla litoranea che congiunge Vieste a Peschici (esattamente all’altezza dell’isolotto della Chianca) e nelle vie del centro cittadino.

Francesco Colangelo, affettivamente legato al nostro territorio anche perchè nato a Bovino, nel 2008 ha già girato un cortometraggio (da lui stesso scritto) sul Gargano, per esattezza a Peschici, dal titolo "Il male oscuro", pellicola risultata vincitrice ad un festival cinematografico internazionale ad Honolulu.

Nel cast spicca Giorgio Colangeli, già vincitore del Nastro d’Argento 1998 come miglior attore non protagonista in "La cena" di Ettore Scola, e del David di Donatello nel 2007 sempre come miglior attore non protagonista per la sua partecipazione a "L’aria amara" di Alessandro Angelini. Ma Colangeli è stato anche l’impresario di Rino Gaetano nella miniserie di RaiUno "Ma il cielo è sempre più blu", Vincenzo Neri nella fiction di Canale 5 "Distretto di polizia 7" e Salvo Lima nel film "Il divo" di Paolo Sorrentino.

Sandro Siena


Intervista a Francesco Colangelo

{mp3}spettacolo/20101031_regista_cortometraggio{/mp3}

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright