The news is by your side.

Il Foggia espugna Pisa 1-2

5

Il Foggia espugna Pisa, Zeman batte Cuoghi giocando a modo suo solo un tempo di gara e i rossoneri mettono fine allo scipero del gol che durava da una gara e mezza. Un´infinità per Zeman.

 

Primo tempo brutto, bruttissimo del Foggia. Nessun tiro in porta, poche azioni degne di tal nome e tanta confusione mentale in campo. La partita l´ha fatta la squadra nerazzurra. Al 6´ il Pisa si fa pericoloso con Mosciaro, il cui rasoterra tocca l´esterno della rete. All´ 11´ viene annullato un gol a Favasulli per un colpo di testa su evidente posizione di fuorigioco. Al 14´ Pisa ancora vicino al gol. Fuorigioco che scatta male e Carparelli si invola verso la porta avversaria, salta un uomo, rientra verso la porta e tira: palla di poco alta. Al 15´ vengono ammoniti Laribi e Calori per reciproche scorrettezze. Al 25´ Santarelli mette in angolo deviando sulla traversa un calcio di punizione dai venticinque metri di Carparelli. Alla mezz´ora il vantaggio dei padroni di casa. Contropiede di Carparelli che si lancia da solo verso l´area avversaria e tutto solo fredda il portiere. Al 34´ Bizzotto tocca volontariamente di mano un pallone ma non c´è per lui alcuna sanzione.

Dopo l´intervallo entra in campo un Foggia trasformato. Corre un solo vero pericolo all´inizio poi da libero sfogo al suo gioco. Al 8´ della ripresa Santarelli compie un miracolo su una fucilata da due metri di Carparelli. Al 19´ viene ammonito Amoroso per una trattenuta su Candrina. Al 20´ il Foggia pareggia. Punizione di Laribi, testa di Agodirin e risultato sull´uno a uno. Sulla ripartenza del gioco Carparelli lancia Favasulli sul quale Santarelli esce e salva. Al 24´ Kone recupera palla, dalla destra serve un rasoterra basso per Laribi che cerca il piatto lento nell´angolo lontano: pugliese para. Al 27´ Insigne cerca Kone sulla destra, stop e tiro: nasce una carambola con il portiere che devia di coscia sul corpo di Kone e la sfera esce alta. Al 28´ il Pisa sostituisce Gagliardi ed entra Tabbiani. Al 29´ il Foggia passa in vantaggio con una triangolazione Insigne – Sau – Insigne. Il fantasista si gira e calcia in porta. Al 35´ il Foggia sostituisce Sau con Cortese. Al 36´ esce Mosciaro entra Miani. Al 38´ il secondo cambio per la squadra rossonera. Esce Kone entra Palermo. Continuano i cambi. Al 38´ esce Bizzotto entra Reccolani, mentre il Foggia sostituisce Candrina con Tomi. Al 41´ Salamon pesca lo sgusciante Agodirin il cui tiro esce di poco alla sinistra del portiere. Al 42´ Cortese centra l´incrocio dei pali. Al 45´ viene ammonito Miani per una simulazione in area. Poi c´è solo tempo per la melina del Foggia, gustoso anticipo del triplice fischio finale della partita.

PISA (4-4-2): Pugliesi, Gagliardi, Bizzotto, Anania, Calori, Gimmelli, Bettolani, Amoroso, Mosciaro, Carparelli, Favasulli. A disp.: Adornato, Audel, Tabbiani,Scampini, Saline, Ilari, Perez, Miani. All. Cuoghi
FOGGIA (4-3-3): Santarelli, Candrina, Regini, Salamon, Iozzia, Rigione, Agodirin, Kone, Sau, Laribi, Insigne. A disp.: Ivanov, Tomi, Torta, Tyhoie, Agostinone, Palermo, Cortese. All. Zeman
ARBITRO: Francesco Borriello
MARCATORI: 30´ Carparelli, 20´st Agodirin, 29´st Insigne
NOTE: Pioggia leggera su Pisa, terreno di gioco in pessime condizioni
AMMONIZIONI: Calori, Miani (P), Laribi (F)
ANGOLO: 7-2
RECUPERO: 2´, 4´
Domenico Carella


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright