The news is by your side.

Futuro e Libertà non preoccupa Gatta “Non credo che le tesi di Fini entusiasmino l’elettorato”

8

La prospettiva di interlocuzione sarà decisa in Parlamento. Il sottosegretario agli Interni Alfredo Mantovano non ha dubbi. A Vieste nel corso dell’appuntamento sulla legalità all’Hotel i Melograni, organizzato dall’associazione Antiracket, il parlamentare vicino alle istanze della destra sociale di Gianni Alemanno ha evidenziato che sui 5 punti del Governo Berlusconi i finiani dovranno esprimere il loro parere politico.

 “La fiducia la chiediamo noi, se i finiani non confermano il loro voto- ha dichiarato al’Attacco- se non avremo più i numeri alla Camera e al Sanato c’è un’unica strada: tornare alle urne”. Tuttavia la sensazione di disfacimento del Pdl e dell’azione governativa è nell’aria. Durante il suo intervento il sottosegretario non ha celato le sue perplessità, sottolineando un dato: “speravo di poter lavorare per cinque anni, invece dovrò fermarmi a due e mezzo”. La crisi è imminente, ma gli eletti di Capitanata non sembrano temere ripercussioni a cascata. il consigliere regionale Giandiego Gatta, presente all’incontro con Mantovano, è saldo e sicuro del proprio consenso. E delle sue l4mila preferenze ottenute. Non ha alcun timore: Futuro e Libertà non minaccia la sua solidità e il suo appeal con l’elettorato. “Tutti i miei riferimenti in provincia continuano ad appoggiarmi- spiega sereno- Manfredonia, che è la mia roccaforte, è con me. Lo stesso vale per Monte Sant’Angelo e Mattinata. Il gruppo umano che mi ha sostenuto alle elezioni regionali non ha perso pezzi. A Vieste i miei rapporti con il sindaco Ersilia Nobile e tutto il centrodestra sono sotto gli occhi di tutti. L’europarlamentare Salvatore Tatarella, che io stimo profondamente, ha scelto di seguire Fini, ma io devo onorare il patto sancito con gli elettori che hanno votato la mia persona ma anche un simbolo, il simbolo del Pdl “. Ebbene, i riferimenti territoriali, salvo Tatarella, Gaeta e Iuliani, sono con Gatta e con il Pdl, ma cosa accadrà se sarà il gruppo umano a spostarsi su Fli? Gatta è temerario. “Staremo a vedere, per quanto a prezzi alcune posizioni di Gianfranco Fini, non credo che l’elettorato si entusiasmerà alle sue tesi”, è il commento di Gatta.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright