The news is by your side.

Eccellenza: A questo Vieste serve solo tranquillità

6

Il campionato di Eccellenza continua a regalare emozioni di ogni genere, la corsa della capolista Martina fermata si è fermata a Bisceglie mentre il Racale insiste e sembra la predestinata alla vittoria del campionato, fa notizia invece la terza sconfitta consecutiva dell’Atletico Vieste che aveva incuriosito gli opinionisti del calcio dilettantistico pugliese.

Ormai i reali valori delle squadre cominciano a venir fuori ma soprattutto sono sempre meno i risultati sorprendenti delle matricole (vedi Vieste) che non vengono più sottovalutate dagli avversari.

E’ vicina ormai la data del mercato di riparazione (dal 1 al 16 dicembre) dove si scatenerà la bagarre da parte di quelle società virtuose, ma molte sono già attive ad ingaggiare i campioni disoccupati che pur di giocare scendono di categoria.

LA CRISI dei risultati dell’Atletico Vieste ha destato una certa sorpresa negli ambienti calcistici viestani e non, poche le critiche da parte dei tifosi che hanno dimostrato un grande rispetto per la propria squadra, Franco Cinque per ora è stato lasciato tranquillo!

I NUMERI della squadra viestana restano comunque positivi ed in linea con i programmi della società..anche se un po’ di rammarico c’è, ricordiamo che alla nona giornata l’Atletico Vieste aveva raggiunto un grado di popolarità molto elevato con quel secondo posto solitario, squadra sbarazzina, fresca atleticamente e serena mentalmente, erano i tempi delle gazzelle (i gemelli Rocco e Paolo Augelli) e del fiuto magico di Angelo Colella.

Le tre sconfitte consecutive hanno ridimensionato le cose e frenato l’entusiasmo, spazio quindi al dibattito sul corso Fazzini.., c’è chi è convinto che occorrono diversi rinforzi, altri invece cercano di sdrammatizzare sapendo che il traguardo della salvezza senza passare per i play-out è traguardo alla portata di questa squadra…ma i risultati non sono frutto di episodi isolati, la squadra non è più quella di prima e sembra stressata mentalmente.

MISTER CINQUE non è preoccupato: “in campo i ragazzi danno l’anima anche se sono lenti nelle fasi di gioco, qualche giocatore è fuori forma ma ho poche alternative, credo che la componente sfortuna c’è, bisogna lavorare di più ed insistere”.

SPINA DIANA il patron del Vieste è determinato: “i nostri programmi vanno avanti e li vogliamo realizzare, queste tre sconfitte non mi preoccupano, ho dato già mandato al direttore sportivo Mimmo Metta di chiudere alcune trattative già avviate da tempo, miriamo sempre più ad essere la società leader in Capitanata per numero di under presenti nella rosa”.

A SECCO da oltre 270’..l’ultimo gol è stato segnato a Fasano, erano i tempi in cui il Vieste vantava la miglior difesa del campionato e non aveva subito gol per oltre 270’..che strano questo annedoto, prima gli elogi alla miglior difesa e oggi le critiche all’attacco che non segna, di questo il bomber Rocco Augelli si è rammaricato del comportamento di alcuni tifosi che durante la gara col Locorotondo hanno invitato la squadra a tirar fuori gli attributi, una critica esagerata che non ha trovato approvazione nella stragrande maggioranza della tifoseria viestana che non ha mostrato ingerenza per gli ultimi risultati negativi.

CASTELLANA sarà un vero banco di prova per gli azzurri viestani, i padroni di casa non possono permettersi passi falsi e vogliono risalire la china, dopo cinque sconfitte consecutive domenica scorsa il Castellana ha impattato sul campo del San Paolo Bari.

Solo una vittoria in questo campionato, in casa col Manfredonia (1 – 0), poi tre sconfitte consecutive con il Copertino 1 – 3, Cerignola 2 – 3 e Liberty Monopoli 0 – 2, in questi giorni è stato ufficializzato il tesseramento del bomber Ladogana.

VIESTE obbligato a vincere e cancellare il pesante risultato di Manduria (3 – 0), mister Cinque potrà disporre di tutti gli effettivi, rientrerà dal turno di squalifica Paolo Augelli ma attenzione ai cartellini gialli sono davvero troppi nelle ultime gare e possono causare altre squalifiche!

Michele Mascia


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright