The news is by your side.

Vieste/ UDC Nobiletti: “Spero che non si vada, ……..avanti tutta …….. verso il nulla”

8

C’è uno slogan oggi che sta facendo tendenza …“rottamazione”, il sindaco di Firenze Matteo Renzi ha lanciato questa campagna “rottamare i politici che hanno occupato poltrone per più di tre mandati e passare al nuovo”. In altri termini, svecchiare il sistema politico italiano. Uno slogan che in parte mi trova d’accordo, ma troppo qualunquista a mio modesto parere. Credo si possa rottamare un sistema se di fatto poi, ne esiste uno nuovo che possa sostituirlo. Infatti, si porta un’ auto a rottamare se si ha intenzione di comprarne una nuova che abbia funzionalità superiori alla precedente e che possa essere utile ai nuovi bisogni.
Noto, invece, con molto disappunto e malessere che la progettualità anche nel nuovo è latente. La passione di disegnare un futuro con il coraggio di nuove idee per cui valga la pena impegnarsi, è inspiegabilmente assente. Manca lo slancio soprattutto per rinnovarsi nelle idee, mancano nuovi progetti che contribuiscono a rinnovare e bonificare la politica, manca un senso profondo di rispetto per la gente, che si aspetta dalla classe dirigente politica l’indicazione di una rotta che conduca in un porto sicuro.
La cosa che maggiormente mi preoccupa è constatare una conflittualità aspra ed una mancanza di dialettica costruttiva.
Guardo il quadro politico locale di cui anch’io sono parte integrante e vedo tutto il comparto politico in affanno, alla ricerca esclusiva di  una collocazione personale e noto con sorpresa i giovani che muovono i primi passi utilizzare lo stesso linguaggio politichese di chi li ha preceduti, mantenendo pressochè tutto identico al passato.
Siamo alla vigilia delle nuove elezioni amministrative locali, mi auguro che il buonsenso possa prevalere perché la gente, i cittadini di Vieste aspettano con ansia una nuova classe dirigente politica non nei colori ma negli uomini. Una classe dirigente capace di dare concrete risposte ai bisogni di questa città.
Smettiamo di pensare al tornaconto personale, al tatticismo politico, alla litigiosità per una poltrona, ma mettiamoci seriamente a lavorare per dare alla città un volto nuovo. Lavoriamo seriamente per l’ organizzazione  della macchina amministrativa di questa città.
Quanti vogliono costruire un percorso politico serio ed alternativo scendano in campo e diano il loro contributo con una fattiva collaborazione, smettano di stare alla finestra a criticare.
Quanti credono alla politica come unico mezzo per sistemare figli, nipoti e parenti propri, questa volta stiano a casa e lascino il loro posto a chi seriamente ha a cuore le sorti dei figli, dei nipoti e dei parenti di tutta la città di Vieste. Non si può più accettare che la compagine politica locale sia composta da marionette o da yes-man che stanno lì purchè poi  venga loro garantito il proprio tornaconto.
Sono questi signori che con le loro azioni di fatto privilegiano l’immobilismo, sono queste figure che oscurano ed imbrigliano l’azione di chi si mette al servizio della collettività con onestà e serietà al punto da ostacolare  l’azione sinergica di progetti di grande valenza. Sono questi signori insieme ad altri loro pari che perseguono fini personali di garantismo economico che mettono in pericolo ed in ginocchio un sistema politico fatto anche di persone sane, serie e che hanno a cuore la ns. cittadina.
Spero che non si vada,  ……..avanti tutta …….. verso il nulla.
Il mio Invito è rivolto a tutti i componenti della classe politica, senza distinzione di appartenenza.
Auspico, infine,  che il mio messaggio venga captato da quanti ambiscono a dare con generosità un nuovo contributo di idee e di fatti alla città di Vieste e che lo stesso non passi per uno slogan puramente a carattere pubblicitario visto le amministrative ormai imminenti .

Michele Nobiletti Consigliere Comunale UDC


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright