The news is by your side.

Emergenza lupi Gargano: Ente Parco non si sottrarrà interventi necessari

8

"L’Ente Parco non si sottrarrà in alcun modo agli interventi necessari ad alleviare le sofferenze degli allevatori colpiti dai danni provocati dai lupi. E’ nostra intenzione creare un percorso più agevole per accorciare i tempi dell’accertamento del danno e del relativo risarcimento e ci faremo promotori e capofila di un tavolo tecnico condiviso e permanente al quale inviteremo a sedere, a ragionare e a decidere non solo le associazioni di categoria, ma soprattutto i soggetti che direttamente sono coinvolti in queste dinamiche:  l’Asl, la Regione Puglia, la Provincia di Foggia ed il Corpo Forestale dello Stato. Altresì è mia intenzione vagliare la possibilità di istituire un plafond di risorse finanziarie (garantite da Enti come la Regione, la Provincia oltre che il Parco stesso), per garantire indennizzi certi e celeri". Queste dichiarazioni del Commissario Stefano Pecorella hanno messo d’accordo e rasserenato i rappresentanti delle associazioni agricole e zootecniche intervenuti in un’incontro ad hoc svoltosi lo scorso giovedì presso la sede dell’Ente. Una riunione stabilita da tempo e che, per una drammatica casualità, si è svolta pochi giorni dopo l’ultimo caso di un presunto attacco da lupo subito da un allevamento locale che ha diffuso anche un inutile allarme tra la popolazione garganica. Ad illustrare al Commissario le criticità e le preoccupazioni degli imprenditori autocotoni sono stati Angelo Marseglia (Coldiretti Foggia), Domenico Libergolis (responsabile del comprensorio di Manfredonia di Coldiretti), Michele Palmieri (Copagri) e gli allevatori Raffaele Taronna e Luigi Santoro, i quali, al termine del confronto, vista l’apertura di credito da parte del Parco e le immediate e pragmatiche azioni da applicare, guardano con maggiore fiducia al futuro del settore.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright