The news is by your side.

Domenica al “Maggiano” di Peschici il match-clou di Prima: GARGANO-APRICENA

6

Non ci sono più aggettivi per descrivere la stagione da sogno che il Gargano Calcio sta vivendo. Capolista contro ogni pronostico nel campionato di Prima categoria, la squadra del consorzio garganico (raggruppa diversi centri del territorio) continua a far parlare di se con dei risultati davvero eclatanti.

 Il campionato scorre, la compagine di Mendolicchio corre via come una locomotiva. Domenica scorsa mentre le “grandi” del raggruppamento impattavano, la squadra garganica superava agevolmente in trasferta l’Audace di Barletta con due reti e con una bella prestazione. Nonostante le assenze di Carretto (infortunio) e Carpentieri (squalificato), l’allenatore garganico manda in campo i giovani del territorio con Di Mauro e D’Aprile. Un successo limpido in attesa del match-clou di domenica prossima al “Maggiano” con l’Apricena. E davan­ti al proprio pubblico i ragazzi di Agostino Triggiani sembrano non avere avversari. I nume­ri parlano chiaro. Nelle partite giocate in casa il Gargano calcio ha concesso poco o nulla. Martella, Longo, Di Stolfo, Ranieri e Lannunziata hanno tutta l’in­tenzione di continuare nel solco della tradizione, cercan­do di superare la corazzata di Celestino Ricucci. “E’ una gara delicata, lo sappiamo bene – dice il dirigente Lino Marino -. Ma la squadra è compatta e vuole stare ancora in testa alla classifica. Giocheremo con il cuore, approfittando, magari, di qualche loro errore”. E lo sperano i tifosi, lo spera il territorio. E tra le tante sorprese c’è Di Mauro, uno dei migliori nella gara giocata a Barletta. “Spero che il mister mi dia ancora fiducia – dice il giocatore -, voglio dare anche io il mio apporto a questo progetto”. Domenica l’Apricena e per Lo Campo, Amoruso, Mastromatteo e Vigilante una gara da giocare con la massima intensità.

Antonio Villani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright