The news is by your side.

Classifiche su qualità della vita nelle province italiane: il commento di Pepe

15

"Non bisogna sottovalutare i dati sulla qualità della vita pubblicati dalle edizioni odierne del Sole 24 Ore e di Italia Oggi che ci consegnano degli elementi per i quali è necessaria un’approfondita analisi ed una riflessione costruttiva".  E’ il commento del presidente della Provincia di Foggia Antonio Pepe alla pubblicazione delle annuali classifiche sulla qualità della vita nelle province italiane e che vedono Foggia agli ultimi posti secondo i giudizi del Sole 24 Ore e di Italia Oggi. "La maggior parte degli indicatori specifici, tuttavia, collocano la provincia di Foggia in posizioni intermedie. Purtroppo – evidenza il presidente Antonio Pepe – un dato fortemente penalizzante per il nostro territorio continua ad essere quello legato alla criminalità che, negli ultimi tempi, sta addirittura attraversando una fase di recrudescenza nonostante il quotidiano impegno delle Forze dell’Ordine e della magistratura volto al contrasto dei fenomeni criminosi a tutti i livelli. Altro elemento negativo, che viene evidenziato dalle classifiche, è quello legato all’occupazione anche se, è bene sottolinearlo, la Provincia di Foggia sta adottando atti importanti per quanto concerne le politiche del lavoro e la formazione professionale. Una azione amministrativa perseguita con costanza e con forza e i cui risultati, siamo certi, saranno visibili già dal prossimo anno – prosegue il presidente Antonio Pepe che conclude – La crisi globale, che non ha risparmiato di certo il nostro Paese, si riverbera con maggior forza su tutte le realtà meridionali e ciò va ad incidere più visibilmente all’interno di quei territori che hanno voglia e potenzialità per crescere e che invece sono costretti a segnare il passo. Bisogna, in definitiva, guardare con fiducia al futuro e proseguire con impegno nell’azione amministrativa, in quei settori di nostra competenza, per migliorare la qualità della vita all’interno della Capitanata".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright