The news is by your side.

S. Marco in Lamis/ MOSTRA SU DIECI ANNI DI STUDI SULL’EMIGRAZIONE

18

Si terrà dal 9 al 13 dicembre presso la sala convegni dell’ex-biblioteca comunale.

 

Il Centro di documentazione sulla storia e la letteratura dell’Emigrazione celebra il suo primo decennio di vita organizzando una mostra documentaria intitolata “La perquisizione ha dato esito negativo. Emigrazione e controllo politico in Capitanata dal 1896 al 1943”. La mostra si tiene tra il 9 e il 13 dicembre presso la sala convegni “Artefacendo” (ex biblioteca comunale) in via Dante Alighieri a San Marco in Lamis e vuole essere un’occasione per riflettere sulle esperienze migratorie dalla nostra regione, con specifico riferimento alla Capitanata. In particolare, la mostra richiama l’attenzione sull’esperienza dei “sovversivi” che per ragioni politiche o altro si videro costretti nella prima parte del Novecento a lasciare i loro paesi per recarsi verso “nuove terre”. Scopriamo così che oltre a Nicola Sacco emigrato da Torremaggiore nel 1907 si trovavano già in America decine di “fuoriusciti” socialisti e anarchici da Casalvecchio di Puglia e da Casalnuovo Monterotaro. Troviamo poi esponenti di spicco della sinistra di Capitanata, come Luigi Leonardo Ricucci di Rodi Garganico e Leone Mucci di San Severo, entrambi emigrati negli Usa. Per ultimo, ma non meno importante, i “sovversivi” di San Marco in Lamis, che contribuirono, per primi, ad aprire le porte verso una nuova meta: l’Australia a metà degli anni ’20.
Con l’inaugurazione della mostra, giovedì 9 dicembre alle ore 18, si svolgerà un incontro con gli storici Michele Galante e Michele Presutto (curatore della stessa), moderati dal presidente del Centro Emigrazione Matteo Coco.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright