The news is by your side.

Cagnano Varano/ Duplice omicidio padre e figlio assassinati a fucilate (2)

9

Scomparsi nella mattinata, i cadaveri rinvenuti nella boscaglia dai famigliari.

 

L’ultimo mistero del Gargano violento è racchiuso in una boscaglia, nelle campagne tra Cagnano Varano e Carpino Un mistero che porta il nome di Sante e Pietro Zimotti padre e figlio di Cagnano Varano, uccisi a colpi di lupara verosimilmente ieri mattina, i cui corpi senza vita sono stati rinvenuti nella tarda serata di ieri. Davanti a quei due corpi, illuminati dalle cellule fotoelettriche dei carabinieri, gli investigatori e la Procura di Lucera si pongono due domande: perchè li hanno uccisi e chi li ha uccisi. Dalle prime frammentarie informazioni gli investigatori (sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di San Giovanni Rotondo e i colleghi del Reparto operativo di Foggia con gli esperti della “Sis”, la scientifica) pare escludano che il duplice omicidio sia collegato alle principali falde del Gargano. Di padre e figlio pare si fossero perse le tracce ieri mattina i parenti non vedendoli rincasare si sono preoccupati e li hanno cercati nella zona della loro proprietà, finendo per rintracciarli nella boscaglia fra Carpino e Cagnano, dando l’allarme. Un duplice omicidio che non ha nulla a che vedere con l’ultimo tragico fatto di sangue (il rapimento e l’omicidio dei fratelli viestani Giovanni e Martino Piscopo, scomparsi il 18 novembre i cui cadaveri carbonizzati sono stati rinvenuti dieci giorni più tardi, ma che conferma l’emergenza sicurezza su tutta l’area garganica, visto che dopo gli omicidi e le lupare bianche nella zona fra Manfredonia, Monte Sant’Angelo e Mattinata, la lupara ha colpito anche sulla fascia costiera e nelle zone più interne del promontorio. L’ennesimo allarme sui fenomeni malavitosi del Gargano, non più legati a faide tra pastori ma evolutisi in crimini mafiosi, era stato lanciato congiuntamente dal sottosegretario Mantovano e dal capo della Dda Laudati nel vertice con gli investigatori e magistrati svoltosi sabato scorso a Vico. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright