The news is by your side.

Eccellenza – Battendo l’Atletico Vieste, la Gioventù Martina è campione di inverno

6

Un Atletico Vieste poco incisivo cede l’intera posta in palio alla Gioventù Martina che con questo successo chiude il girone di andata in testa alla classifica del campionato di Eccellenza. Le due reti che hanno deciso la gara sono state entrambe messe a segno nella ripresa da Giardino, bravo prima a spiazzare Bua dal dischetto e poi a girare di testa un cross dalla sinistra.

Primo tempo noioso, illuminato solo da alcuni lampi dei padroni di casa che già al terzo si rendevano pericolosi con una conclusione dalla distanza di Portosi, la cui deviazione faceva alzare un campanile che avrebbe scavalcato Bua se il portierone viestano non fosse riuscito a deviare in corner con un colpo di reni.

Al 27mo Massaro scambiava al limite con De Tommaso e faceva partire un diagonale che mancava di poco l’incrocio dei pali opposto. Un minuto dopo, Bua con i piedi deviava una punizione calciata da De Tommaso.

Al ritorno dagli spogliatoi, il Martina schiacciava il piede sull’acceleratore con l’intento di portare a casa i tre punti. All’ottavo, la ditta De Tommaso-Massaro costruiva una azione da calcio di punizione, con quest’ultimo che mandava alto a porta sguarnita. Al 16mo era la volta di De Tommaso che da calcio d’angolo, di testa mandava la palla a colpire l’incrocio dei pali.

Al 29mo i padroni di casa riuscivano a concretizzare la pressione con De Giorgio che dal fondo saltava in slalom 3 difensori viestani e veniva atterrato in area da Favulli. Dal dischetto non sbagliava Giardino che sbloccava il risultato in favore della propria squadra.

Lo stesso Giardino, al 38mo portava a due le segnature in favore della propria formazione, mandando dietro le spalle di Bua un colpo di testa proveniente dalla sinistra.

Solo dopo aver subito i due gol, il Vieste si rendeva pericoloso dalle parti del portiere Muscato, prima con Colella con una gran botta da 30 metri parata dal portiere avversario, e poi con Marino che entrava in area palla al piede e concludeva mandando la sfera ad incocciare contro il palo, a portiere battuto.

Inizia con una meritata sconfitta il trittico di partite difficili per l’Atletico Vieste, che dopo aver giocato sul campo della capolista, lo vedrà opposto domenica a Cerignola (terza in classifica) e dopo 7 giorni in casa col Bisceglie (prima inseguitrice del Martina).

A rovinare definitivamente la giornata c’è stato il brutto infortunio accorso nel primo tempo al difensore Vairo, costretto a lasciare anzitempo il campo per Favulli. Per lui si teme una distorsione al ginocchio.

Sandro Siena

 


ECCELLENZA – 17ª giornata

 

Cerignola-San Paolo 2-1
Bisceglie-Liberty 0-2 2’pt Salzano (L), 9’pt Roselli (L) (risultato parziale)
Castellana-Terlizzi 1-1 34’st Laporta (T), 41’st Salvati (C)
Copertino-Sogliano 2-1 14’pt D’Amblè (S), 25’pt Verdesca (C), 46’st Ang. De Benedictis (C)
Martina-Vieste 2-0 28’st rig. e 29’st Giardino (M)
Manduria-Fasano 0-1
Manfredonia-Lucera 3-3 42’pt Di Toro (M), 1’st Rizzi (M), 8’st Latorre (L), 9’st Criniti (M), 18’st Minari (L), 27’st Gutierrez (L)
Maruggio-Locorotondo 0-1
Racale-Tricase 1-1 20’st Villa (R), 39’st Striano (T)

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright