The news is by your side.

Vieste/ Il Consiglio Si riunisce ma dimentica i fratelli Piscopo

9

Due morti, una pista che porta alla mafia garganica e non solo, tanta indignazione e poi che fa il Consiglio comunale di Vieste? Alla prima seduta utile non affronta l’argomento dell’omicidio dei fratelli Giovanni e Martino Episcopo, trovati carbonizzati dopo essere stati rapiti e uccisi. La politica che fa le «fiaccolate» a volte non è proprio sintonizzata con quello che pensano i cittadini tanto che sui «siti»la protesta e l’indignazione e enorme. Il Consiglio comunale si è occupato solo di una variazione di bilancio, una scadenza tecnica in una seduta lampo durata poco meno di un’ora. Ma la questione Piscopo sarà affrontata. Così fanno sapere fonti vicine all’Amministrazione. La seduta di Consiglio comunale sarà convocata dopo il vertice con il sottosegretario agli Interni, on. Alfredo Mantovano, in programma lunedì a Monte Sant’Angeio. In quell’occasione Mantovano incontrerà i sindaci, compreso quello di Vieste, Ersilia Nobile, peraltro su richiesta dei sindaci stessi, per fare il punto sulla situazione dell’ordine e la sicurezza pubblica del territorio. L’appuntamento fa seguito al Comitato tecnicodi coordinamentotenuto sabato scorso a Vico del Gargano, punta a realizzar il massimo coinvolgimento istituzionale nel lavoro di prevenzione e di contrasto alla criminalità operante nella zona, e a definire iniziative concrete e congiunte in tale direzione. Quanto ai Piscopo, si attende l’esame del Dna per la data dei funerali. Serviranno altre settimane prima che possano essere fissate le esequie.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright