The news is by your side.

Premio Saccia ecco i magnifici tredici prescelti

8

Riconoscimento al Gargano che lavora. Le nomination. La cerimonia a Sannicandro Garganico domenica 18 dicembre.

 

Fervono i preparativi per la sesta edizione del “Premio Antonio Saccia — Il Gargano che lavora”, il prossimo 18 dicembre. Organizzata dal periodico di informazione “Il Belvedere”, con il sostegno del gruppo Saccia alberghi e villaggi srl, la manifestazione ha carattere itinerante (le precedenti edizioni sono state ospitate dai comuni di Ischitella, Vico, Rodi, Peschici e Vieste). Con il Premio Saccia ogni anno vengono tributati riconoscimenti ai garganici che si sono distinti nel lavoro, nelle professioni, nello studio e nell’impegno in favore della propria comunità. Un premio alle eccellenze, che viene fuori da “nomination” guadagnate sul campo: i “case history” delle ditte premiate, storie di imprese talvolta sconosciute al pubblico dei non addetti ai lavori, vengono posti come esempio da seguire per i giovani imprenditori che verranno. Oltre ai riconoscimenti al mondo del lavoro, stavolta si è voluto fornire un input ai giovani studenti che saranno i futuri protagonisti della vita del Gargano. L’edizione 2010 del Premio si arricchisce, inoltre, di un’iniziativa collaterale che premia anche il ricco e variegato mondo del volontariato garganico con la collaborazione di un autorevole comitato di valutazione presieduto dal vicepresidente provinciale del Coni, Nico Palatella, per l’assegnazione di un contributo economico pari a 500 euro alle 13 associazioni garganiche, una per ogni comune, ritenute più meritevoli. “Nel passato — spiega Michele Di Fine responsabile dell’organizzazione – per alcune edizioni si è offerto sostegno a meritevoli maturandi delle scuole superiori del Gargano, con l’assegnazione di computer portatili, stages e viaggi di studio; da questa edizione, il gruppo Saccia ha ritenuto sostenere il volontariato garganico che con esemplare dedizione e spirito di sacrificio contribuisce a lenire i disagi di quanti hanno bisogno e a colmare molte carenze, in difficili tempi di crisi, delle pubbliche amministrazioni. il settore del volontariato, non chiede mai e nulla pretende, con questa iniziativa, il 18 dicembre a San Nicandro, avremo la possibilità di testimoniare la gratitudine di tutte comunità garganiche.” All’evento condotto quest’anno da Roberta De Matthaeis, accompagnata dal famoso comico “foggiano residente a Zelig” Pino Campagna, prenderanno parte, come di consueto, anche le delegazioni di tutte le amministrazioni comunali ed esponenti di quelle provinciali e regionali, oltre ai premiati delle varie categorie, fra i quali il neo dottore, Giuseppe Lieggi, risultato vincitore del Premio di laurea ‘Antonio Saccia” pari a 1000 euro, con una tesi in statistica del turismo. E la giuria del Premio Antonio Saccia, “11 Gargano che lavorà”, ha deciso di conferire i riconoscimenti a: Antonio Florio (imprenditore del settore ristorazione di San Nicandro), Pietro Novelli (imprenditore del settore agroalimentare di Rignano), Giuseppe Di Stolfo (medico cardiologo di lschitella), Walter Biscotti ( penalista di Peschici), Giovanni Caputo (imprenditore del settore tipografico di San Marco in Lamis), Costantino Benfini (imprenditore del settore marmi di Monte Sant’Angelo), Giuseppe Mascia (Presidente dell’associazione antiracket di Vieste). il premio “Belvedere” è stato assegnato alla impresa “Pietro Cidonio s.p.a.” realizzatrice del porto turistico di Rodi. Il premio “alla memoria”, è stato assegnato a Gabriele Gatto , di Vico Garganico, giovane vittima delle “morti bianche sul lavoro”.

ANNA LUCIA STICOZZI


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright