The news is by your side.

Vico/ “Pronto Soccorso contro l’indigenza” il vescovo esalta la “Divina carità”

10

Il vescovo di Manfredonia – Vieste – San Giovanni Rotondo, mons. Michele Castoro, ha definito l’Associazione benefica della divina carità, nata quattro anni fa a Vico del Gargano, un “Pronto soccorso materiale e spirituale”, cogliendo nella sua interezza il cuore che anima il gruppo di volontari dell’associazione, struttura senza scopo di lucro che svolge soprattutto attività di sostentamento alimentare nei confronti di indigenti e famiglie in stato di difficoltà economica, opera caritatevole iniziata da padre Nicola Genovese nell’ottobre del 1999.  L’Associazione si avvale dell’opera gratuita di soci e volontari, e il sostegno di numerosi benefattori e di alcuni Enti, come il “Banco alimentare”. Il numero dei bisognosi cresce in modo esponenziale, un dato preoccupante soprattutto perchè i nuovi poveri sono, nella stragrande maggioranza riconducibili ai nuclei familiari appena formatisi, giovani coppie con figli che si rivolgono all’associazione per ritirare prodotti alimentari, ma anche vestiario, calzature, mobili e arredi. L’elevato numero di bambini ha posto – spiega il presidente dell’associazione, Paolo Gessaroli – l’esigenza di reperire prodotti specifici: latte, biscotti, omogeneizzati, pannolini considerando un’età compresa tra 0 e 7 anni. E’ l”Istat” della povertà garganica, quella parte di cittadini più colpita da una crisi “negata” ma concreta in quei nuclei familiari dove il bisogio è “pasto quotidiano”. Le famiglie bisognose, appena (si fa per dire) quattrocento nel 2008, lo scorso anno il loro numerò è stato di circa seicentocinquanta corrispondenti a 1650 persone (di cui 501 stranieri e 1.149 Italiani) distribuite su un territorio che comprende i Comuni di Vico del Gargano, Ischitella/Foce Varano, Carpino, Cagnano Varano, Rodi Garganico e Peschici. Un aiuto considerevole lo dà la Caritas diocesana, ma anche la fraternità francescana di Betania (Terlizzi), fondata da Padre Pancrazio, amico di Padre Nicola. Il fondatore dell’Associazione aveva tanti amici (benefattori) sparsi sul territorio che continuano a fornire ininterrottamente il loro concreto aiuto anche dopo la sua morte riconoscendo ai volontari che hanno mantenuto attiva l’Associazione il loro ruolo di operatori della carità verso i poveri e i bisognosi. Padre Nicola, prematuramente deceduto a gennaio del 2008, non si fermava davanti alle difficoltà. “Dov’è il problema?”- soleva spesso ripetere – A Dio nulla è impossibile”.Testamento morale che, oggi, è la forza che sorregge soci e volontari. Il numero degli indigenti: Vico del Gargano 692, Ischitella/Foce Varano 347, Carpino 232, Cagnano Varano 229, Sannicandro Garganico 90, Rodi Garganico 74, San severo 65, Apricena/Subappennino 39, Peschici 29 complessivamente 1797.
Francesco Mastropaolo

—————————————————————————————————————

Non dare per scontata la nostra esistenza!

Senza il sostegno economico di persone come te non saremmo in grado di informarti.

Se ci ritieni utili la pubblicità sul nostro sito o sulla nostra radio costa solo 1 euro al giorno…..

tel. 0884/704191

—————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright