The news is by your side.

Eccellenza/ Il caso Cerignola-Terlizzi

8

D’Alesio: "siamo stati minacciati". Denisi: "è pura invenzione"

 

La partita di Eccellenza di giovedì scorso al «Monterisi» continua a far parlare, soprattutto dopo l’apertura dell’inchiesta da parte della Federcalcio. Intenso il traffico di accuse e controaccuse tra Terlizzi e Cerigriola. Titti d’Alesio, dunque, alla vigilia di un altro match-clou della «Premier League» di Puglia, Terlizi-Bisceglie, ha lanciato strali al curaro: «Chiederemo lo 0-3 a tavolino – ha detto il patron rossoblù -: non c’erano le condizioni per giocare normalmente. Calciatori minacciati e colpiti appena scesi dal puilman, invasionei di campo e continue pressioni a tutti, terna compresa. Io sono stato costretto a lasciare lo stadio dopo il primo tempo». Il Cerignola smentisce. Il presidente Peppino Dinisi non usa mezzi termini. «Siamo all’invenzione – dice il numero uno del club gialloblù -. Ho accompagnato io stesso il notaio, a cui mi lega una buona amicizia, alla sua auto dopo la fine del primo tempo: ha detto che non si sentiva bene e si è allontanato accompagnato dal medico sociale, il dottor Moretti». C’erano strascichi che risalivano all’andata: il 19 settembre a Terlizzi Manzari segnò su assist di Cantatore con un calciatore del Cerignola a terra. «Fisiologico – ha detto Dinisi – che dopo quell’episodio sia volata qualche parolaccia. Ma all’arrivo della comitiva ospite c’erano polizia e commissario di campo». Il quale – a dire di d’Alesio – e «arrivato con mezz’ora di ritardo». Il presidente del Comitato regionale Vito Tisci ha giustificato il suo «inviato» bloccato sulla «sedici» da un incidente. E aggiunge: «Venerdì ho trasmesso, come faccio sempre, gli atti della partita alla Procura federale che, d’altronde, grazie alla rassegna stampa, s’era attivata di suo. E per mercoledì ho convocato il presidente Dinisi per saperne di più».

—————————————————————————————————————-

Non dare per scontata la nostra esistenza!

Senza il sostegno economico di persone come te non saremmo in grado di informarti.

Se ci ritieni utili la pubblicità sul nostro sito o sulla nostra radio costa solo 1 euro al giorno…..

tel. 0884/704191

—————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright