The news is by your side.

Provincia/ I1 gruppo dell’Udc va avanti e conferma l’intesa con il PDL

13

«Le scomuniche lasciano il tempo che trovano, ci difenderemo nelle sedi opportune».

 

Il coordinatore dell’Udc sconfessa l’intesa politica per il rientro del partito nella giunta Pepe. Il gruppo consiliare a Palazzo Dogana va avanti per la sua strada e annuncia di non voler fare marcia indietro. In mezzo la «guerra» – ora anche a colpi di querela – tra appunto il coordinatore del partito, il parlamentare Angelo Cera ed il consigliere regionale nonché presidente del partito, Gianncola De Leonardis. Il solito caos targato Udc. «Nella qualità di presidente ed a nome del gruppo consiliare dell’Unione di Centro rivendico con forza la coerenza dei nostri comportamenti, specie in ordine alla soluzione della crisi che è invia di superamento all’Amministrazione provinciale. Riaffermo, altresì, che la nostra azione politica è stata sempre orientata a risolvere i problemi della comunità provinciale ed a far prevalere gli interessi generali rispetto a quelli particolari o familistici», spiega Michele Bonfitto, capogruppo dell’Udc al Consiglio provinciale di Foggia, eletto nel collegio di San Marco in Lamis, l’enclave di Angelo Cera. «Abbiamo privilegiato, e continueremo a farlo, l’attuazione dei programmi concordati, certamente non nella prospettiva di occupazione di poltrone, ma solo perché convinti che la politica è innanzitutto servizio e si manifesta come capacità di governare processi sempre nuovi, accogliendo così le istanze di giustizia, di uguaglianza e di lavoro che la nostra comunità reclama. Perciò gli anatemi e le scomuniche non ci tangono; lasciano il tempo che trovano, alla stregua delle grida di manzoniana memoria. Le solitarie, impolitiche ed immotivate argomentazioni addotte da qualcuno, lesive innanzitutto della nostra dignità personale, non ci faranno né deflettere nè desistere dalla strada intrapresa, riservandoci di perseguire tali sconsiderate azioni nelle sedi più opportune. E, tanto, nell’intimo convincimento di operare per il bene della nostra Provincia», aggiunge ancora il capogruppo dell’Unione di centro a Palazzo Dogana. L’intesa tra il Pd e l’Udc, raggiunta nei giorni scorsi, prevede il rientro dei centristi nella giunta Pepe con la delega al Bilancio, che passa appunto dal Pdl all’Udc con un ridimensionamento forte per gli uomini vicini a Pepe come l’ex assessore al bilancio ed ora consigliere regionale Leo Di Gioia che ha l’incarico di consulente del presidente e lo stesso attuale assessore al bilancio, Pasquale Pazienza. Oltre all’assessorato al Bilancio, l’intesa prevede due componenti nei consigli d’amministrazione della Diomede e della Promodaunia, società strumentali della Provincia che si occupano della gestione dei musei e di sviluppo, la conferma della presidenza dell’Agenzia per l’ambiente e l’energia e la presidenza di una nuova Agenzia, forse al turismo.

. —————————————————————————————————————-

Non dare per scontata la nostra esistenza!

Senza il sostegno economico di persone come te non saremmo in grado di informarti.

Se ci ritieni utili la pubblicità sul nostro sito o sulla nostra radio costa solo 1 euro al giorno…..

tel. 0884/704191

—————————————————————————————————————–


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright