The news is by your side.

Vieste – E’ NATA UN’ALTRA ASSOCIAZIONE PER LA TUTELA DEI TRABUCCHI

31

Si chiama "Il Trabucco Garganico" e si affianca a quella storica «I Trabucchi del Gargano» la cui nascita fu sostenuta dal Parco del Gargano e dal Comune di Vieste

 

Dopo l’associazione "I Trabucchi del Gargano" nasce a Vieste un altro sodalizio con al centro delle proprie attenzioni le vicende legate a queste antiche macchine da pesca. Si è costituita, infatti, lo scorso 27 ottobre l’associazione "Il Trabucco Garganico". A siglare l’atto di nascita sono intervenuti quattordici soci fondatori: Vincenzo Fasani, Nicola Cirillo, Quitadamo Pasquale, Matteo Pastore, Nicola Trotta, Giuseppe Langiamese, Maurizio Ursi, Giuseppe Papagni, Pasquale Del Giudice, Francesco Langianese, Daniele Langianese, Sergio Ruggieri, Carlantonio Nobile, Michele Clemente. 

 A guidarla è stato designato l’architetto viestano Pasquale Del Giudice. Obiettivi della nuova associazione, che ha svolto una prima assemblea lo scorso 18 dicembre: «la tutela e valorizzazione della natura e dell’ambiente, nonchè promozione e valorizzazione dei trabucchi garganici». Per raggiungere questo obiettivo i soci potranno fare affidamento su entrate derivanti da quote associative, contributi degli aderenti, contributi di privati, contributi dello Stato, di Enti o di Istituzioni pubbliche, rimborsi derivanti da convenzioni, entrate derivanti da eventuali attività direttamente connesse e accessorie, proventi derivanti da occasionali raccolte pubbliche di fondi, il "5 per mille" riconosciuto per legge alle associazioni onlus, fondi raccolti da sagre, lotterie, degustazioni, dimostrazioni didattiche, concorsi a premi.
Per la nascita di questo nuovo soggetto c’erano già stati degli incontri preliminari prima dell’estate 2010 anche con la presenza del sindaco Ersilia Nobile [vedi foto in basso]. Il progetto della nuova associazione sarebbe scaturita dalle difficoltà in cui sarebbe venuta a trovarsi quella già esistente guidata da Vincenzo Spalatro, grande appassionato dei trabucchi, cui non può essere disconosciuto il merito di aver attirato l’attenzione sulle criticità di questi "giganti di legno" al termine degli anni ’90.
I rapporti interni all’associazione "I Trabucchi del Gargano" si sono fortemente incrinati dopo la vicenda della realizzazione di alcuni manufatti, propedeutici a trabucchi, in località Porticello, un’attività che aveva portato anche a delle iniziative dell’autorità giudiziaria. Peraltro continuava ad essere ancora non chiarita e definita la vicenda delle concessioni demaniali per tutti i trabucchi.  Così alcuni soci hanno deciso di costituire un’altra associazione.

Ora Vieste si ritrova perciò con due associazioni che si devono occupare della tutela dei trabucchi. Per un dualismo che rischia di creare imbarazzo quando si devono fare delle iniziative o dei progetti. Un atteggiamento divisorio che si è visto spesso in altri settori, ad esempio quello sportivo, e che non mai portato a grandi risultati. Però, come spesso accade, l’esperienza del passato non sembra portare consiglio.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright