The news is by your side.

De Leonardis: “Piano riordino non dimentichi Gargano e presidio ospedaliero a Vico”

10

"In questi ultimi mesi e nelle ultime settimane in particolare, la discussione e le polemiche inerenti il Piano di riordino ospedaliero nella provincia di Foggia si sono prevalentemente concentrate sulle strutture da chiudere e riconvertire, come gli ospedali di Monte Sant’Angelo, San Marco in Lamis e Torremaggiore.  Dimenticando un aspetto altrettanto importante: le strutture da garantire al territorio per assicurare il diritto alla salute". Giannicola De Leonardis, consigliere regionale e presidente della settima Commissione Affari Istituzionali, condivide pienamente l’appello lanciato dal sindaco di Vico del Gargano Luigi Damiani "per mantenere gli impegni assunti con la comunità del Gargano nord, più che mai bisognosa di un ‘ospedale del territorio’, di un presidio all’altezza delle aspettative e delle necessità di una comunità praticamente isolata nei mesi invernali, e investita da un considerevole flusso turistico nei mesi estivi" sottolinea. "Non si tratta di una battaglia di campanile, ma di una conquista dopo anni e anni di disattenzioni e ritardi, di un impegno al quale non possiamo più sottrarci. Lo stesso assessore Tommaso Fiore conosce perfettamente le criticità di quell’area (particolarmente delicata insieme al Subappennino dauno), legate alla conformazione geo-morfologica e a un’infrastrutturazione ancora carente, che rendono ancora e sempre siderali distanze da ospedali – San Giovanni Rotondo, San Severo – che pure sulla carta non sarebbero considerevoli. Un poliambulatorio di primo livello, dotato di un numero adeguato di posti letto, a Vico del Gargano deve diventare allora un obiettivo da conseguire in tempi rapidi, chiudendo ogni polemica su dimenticanze spero apparenti e aprendo finalmente una nuova pagina per la crescita del nostro territorio" conclude De Leonardis.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright