The news is by your side.

Maltempo: è Monte Sant’Angelo la città più fredda

11

La Capitanata stretta nella morsa del freddo e del gelo; fortunatamente, però, il peggio sembra essere passato. Domani e dopodomani – dicono gli esperti – non sono previste precipitazioni a carattere nevoso, ma le temperature rimarranno ancora al di sotto della media stagionale. Scendono anche i livelli dei fiumi Fortore e Candelaro che nei giorni scorsi avevano raggiunto altezze preoccupanti. Ora il livello delle acque si è abbassato ed è in continua riduzione. In nottata a Monte Sant’Angelo è stata registrata la temperatura più bassa di tutta la provincia. La colonnina di mercurio è scesa a meno 5 gradi, ma la temperatura percepita, a causa del forte vento da nord, è stata di meno 12 gradi. Intanto la neve si sta lentamente sciogliendo un po’ ovunque. Sulle strade garganiche si registrano disagi solo lungo arterie interne nell’Alto piano di Monte Calvo. Qui è consigliabile l’uso delle catene. Anche a San marco in Lamis la situazione sta tornando alla normalità. Anche oggi le scuole sono rimaste chiuse. Meno tre gradi anche a Faeto, così come nel resto del subappennino. Dall’Anas informano che sin dalle prime luci dell’alba di oggi i mezzi spargisale sono entrati in funzione. Qualche problema alla circolazione stradale, sulla statale 17, nel tratto Foggia-Campobasso, nei pressi della Galleria Passo di Lupo. A causa di uno spesso strato di ghiaccio sul manto stradale alcuni automobilisti e mezzi pesanti sono rimasti in panne. Disagi anche sui Monti Dauni, dove in alcuni tratti la circolazione e’ consentita solo con catene e pneumatici da neve. Diversi anche gli interventi del Vigili del Fuoco sulla statale 16, tra San Severo, Apricena e Torremaggiore, per incidenti stradali che, tuttavia, non hanno causato vittime ne’ feriti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright