The news is by your side.

Influenza: vaccino e misure igieniche riducono diffusione virus

23

I consigli della Federazione Italiana Medici di Famiglia Generale.

 

Per tutta la durata della stagione influenzale aumentano i carichi di lavoro dei medici di famiglia sino addirittura a "raddoppiare e triplicare le visite mediche a domicilio", lo ha dichiarato Filippo Anelli – Segretario Generale di Fimmg Puglia.  "Generalmente un medico di famiglia effettua sino a 5 visite domiciliari al giorno. In questo periodo si arriva a farne anche 15".  Aumentano anche le visite domiciliari ed i contatti telefonici.  "In questi giorni i nostri ambulatori sono affollati e i telefoni sono piuttosto bollenti. Da una parte i medici fanno fronte alla grande richiesta di assistenza con un aumento delle ore di apertura degli studi medici, dall’altra con la disponibilità al contatto telefonico visto le tante richieste dei cittadini per consigli sui comportamenti di igiene ambientale ed individuale o sulle modalità di somministrazione delle terapie prescritte. Talora si tratta invece di una attività di conforto nei confronti dei malati o di sostegno alla famiglia".Sino ad oggi i pugliesi a letto per influenza sono, dai dati rilevati dai medici sentinella, circa quattro ogni mille cittadini. Ed il trend è in aumento! Contestualmente un’analoga percentuale di cittadini si ammala di altre malattie diverse dall’influenza e che vengono generalmente chiamate volgarmente influenza e confuse con essa. L’influenza è una malattia virale, quindi non servono antibiotici, che si manifesta con febbre molto alta, superiore a 38,5, tosse e rinorrea oltre a sensazione di malessere con dolori diffusi muscolari o articolari. Le altre malattie, invece, si manifestano con rinorrea (il banale raffreddore) tosse ed eventualmente pochi decimi di febbre. Questa forma guarisce in pochi giorni, a differenza della influenza che per guarire necessita di 5 – 7 giorni."È sempre possibile effettuare il vaccino, unico mezzo per garantirsi l’immunità nei confronti dell’influenza", ha ribadito il dott. Anelli. "Ai medici che si trovano di fronte soggetti ad elevato rischio che per vari motivi non si sono sottoposti a vaccinazione consigliamo di prescrivere farmaci antivirali specifici al fine di ridurre il rischio di complicanze, particolarmente temibili in questi soggetti"."Invitiamo, infine, i cittadini che presentano febbre e sintomi influenzali a non recarsi ai pronto soccorso o negli ambulatori dei medici al fine di non favorire la diffusione del virus o, peggio ancora, a correre il rischio di infettarsi qualora si trattasse di malattie da raffreddamento, visto l’affollamento degli ambulatori, e contattare telefonicamente il proprio medico di famiglia".La prevenzione attraverso la somministrazione del vaccino e l’adozione delle misure igieniche individuali e comunitarie possono ridurre la diffusione del virus. Misure igieniche consigliate:
·      evitare luoghi affollati, soprattutto in ambienti chiusi;
·      lavare regolarmente e frequentemente le mani con acqua e sapone; in alternativa usare
·      soluzioni detergenti disinfettanti a base di alcol, amuchina o altro;
·      evitare il più possibile il contatto delle mani con occhi, naso e bocca;
·      coprirsi la bocca e il naso in caso di tosse o starnuto con fazzolettini avendo cura di non
·      diffonderli nell’ambiente;
·      aerare regolarmente le stanze in cui si soggiorna


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright