The news is by your side.

Le infrastrutture prioritarie per la Capitanata da chiedere al governo

12

Saranno finanziate con le prime quote sbloccate dei fondi Fas Le infrastrutture prioritarie e strategiche per la Capitanata da chiedere al Governo.

 

Unità, condivisione delle priorità, sinergia istituzionale e politica nell’individuazione degli assi e degli interventi necessari a vincere la sfida del progresso infrastrutturale del territorio. Sono queste le parole d’ordine con cui il presidente della Provincia, Antonio Pepe, ed il sindaco di Foggia, Gianni Mongelli, hanno presentato ieri la proposta progettuale illustrata la scorsa settimana all’assessore regionale alla Mobilità, Guglielmo Minervini e che oggi sarà formalmente trasmessa alla Regione Puglia, cui spetta il compito di predisporre il piano dei fabbisogni infrastrutturali regionali da consegnare al Governo con riferimento alla rimodulazione dell’Intesa Istituzionale Quadro, sulla base della quale si provvederà a ‘sbloccare’ le prime quote di fondi
FAS. “Quelli che consegneremo alla Regione Puglia – ha spiegato il presidente della Provincia – sono i progetti che consideriamo strategici per disegnare il nuovo volto del territorio. Idee elaborate in modo congiunto, nella consapevolezza che la costruzione di una prospettiva condivisa sia un processo al quale sono strettamente legate la forza e l’autorevolezza che il territorio è in grado di esprimere nelle fasi di interlocuzione e di negoziazione istituzionale”. Si tratta di un momento importante – ha aggiunto il sindaco di Foggia – che tratteggia in modo chiaro il tasso di responsabilità della classe dirigente di Capitanata”
Di seguito il dettaglio delle proposte.
– Alta Velocità/Alta Capacità Bari-Foggia-Napoli;
– Raddoppio della linea ferroviaria Termoli-Lesina;
– Sistema aeroportuale (allungamento pista scalo “Gino Lisa”);
– Sistema. hub intermodali (Foggia Incoronata e raddoppio della linea ferroviaria);
Interventi nella provincia di Foggia con valenza territoriale, individuati dalla Regione Puglia nel fabbisogno infrastrutturale:
Treno-tram (Foggia-Lucera, e di negoziazione istitu- Foggia-Manfredonia, San zionale”. “Si tratta di un Severo-Gargano);
– Nodo intermodale stazione centrale di Foggia;
– Circonvallazione ANAS di Foggia e di San Severo;
– Ex SS89 Manfredonia-. San Giovanni Rotondo.
– Raddoppio strada provinciale che collega Borgo Incoronata, nuovo casello Foggia-Sud, Agglomerato ASI e via Trinitapoli;
– Tratto est della tangenziale ANAS di Foia (in grado di collegare i tre caselli di Candela, Foggia SudIncoronata e Casello A14);
– Tratto ovest Orbitale di Foggia (Piano urbano della mobilità di area vasta “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”);
– Tangenziale Est ANAS San Severo (Piano strategico di area vasta “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”);
– Completamento Strada Regionale i (Psav “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere” e Psav “Monti Dauni”);
– Potenziamento e messa in sicurezza degli assi di penetrazione alla SRi (Psav “Monti Dauni”);
– Miglioramento della viabilità Mattinata-Vieste (Psav “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”);
– Corridoio plurimodale Peschici-Vieste (Psav “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”)
– Riorganizzazione del corridoio ferro-stradale costiero e introduzione della tecnologia Treno-Tram sulla tratta Rodi-Peschici (Psav “Capitanata 2020 – Innovare e Connettere”). 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright