The news is by your side.

Bari/ Assenze, comunicazioni e pagelle online. Al liceo Flacco i ragazzi monitorati da genitori

9

Il preside: maggiore rapidità nel flusso informativo. Richieste 900 password per accedere alle schede dei figli.

 

Assenze giornaliere, comunicazioni ufficiali e da quest’anno anche scrutini e pagelle online. Le scuole superiori baresi affidano al web il dialogo con i genitori, per tenerli sempre aggiornati non solo sui progressi dei loro figli, ma anche sulle iniziative istituzionali. Ed i consensi tra le famiglie aumentano giorno dopo giorno.
Basti pensare che al liceo classico Orazio Flacco su mille famiglie, 900 hanno richiesto nome utente e password per accedere alle schede dei loro figli. «E’ un servizio davvero buono che la scuola mette a disposizione – spiega il preside Antonio D’Itollo – in questa maniera non va sacrificato il rapporto reale con le famiglie, che noi cerchiamo sempre di promuovere, ma viene garantita una maggiore rapidità nel flusso delle comunicazioni, senza spese per la scuola e senza un grosso impegno per le segreterie». Il dirigente inoltre comincerà a promuovere la distribuzione degli scrutini e delle pagelle online. Proprio in questi giorni, in tutte le superiori baresi, si stanno tenendo i consigli di classe: entro febbraio gli studenti conosceranno voti e insufficienze. Informatizzazione garantita anche nel settore delle fotocopie: al liceo Flacco sono state distribuite delle card ricaricabili ai ragazzi per poter usufruire delle fotocopiatrici, prevedendo un bonus iniziale all’interno. «In questa maniera i ragazzi sono ancora di più responsabilizzati», conclude D’Itollo.
L’era del web ormai è cominciata in tutte le scuole. Il liceo scientifico Scacchi fornisce ai genitori un quadro delle assenze giornaliere, degli scrutini, delle pagelle, ma anche richieste di certificati e di colloqui con i professori. A differenza del Flacco dove l’istituto ha sviluppato un proprio software per garantire questo tipo di informazioni, nello Scacchi così come in altre scuole superiori della città si sta utilizzando il server «Scuolamia» del Ministero della Pubblica amministrazione. «Ultimamente – spiega il preside Giovanni Magistrale – stiamo avendo delle difficoltà tecniche, ma il servizio funziona e contiamo di sfruttarlo maggiormente». Per il momento solo 120 genitori su 1600 usufruiscono del sistema online, «ma le richieste – prosegue Magistrale – stanno aumentando giorno dopo giorno. Non tutti i genitori hanno familiarità con il pc, ma pian piano si stanno adattando». Scoprendo soprattutto la velocità nella trasmissione dei dati. Il web ormai è diventata una vera e propria risorsa: all’istituto tecnico commerciale Romanazzi ad esempio, sono stati inseriti online tutti i volumi della storica biblioteca. Mentre al liceo linguistico Marco Polo il servizio di comunicazione delle assenze giornaliere verrà effettuato non solo tramite web ma anche con sms sui cellulari. «Io all’inizio ero contrario – aggiunge il dirigente Antonio Guida – nel comunicare via sms ai genitori le assenze giornaliere. Ma le famiglie ci stanno richiedendo questo servizio e quindi contiamo di attivarlo al più presto. Per quanto riguarda invece il web, le comunicazioni ormai vengono fornite alle famiglie principalmente in maniera telematica e questo consente anche un notevole risparmio di carta e di soldi».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright