The news is by your side.

Immigrazione: accoglienza in Puglia, Prefetture al lavoro

14

Riunioni sono in corso nelle Prefetture della Puglia per concordare modalità di accoglienza dei tunisini che continuano a sbarcare sulle coste della Sicilia. Attualmente al Cara di Bari sono ospitate complessivamente 1.212 persone rispetto ad una capienza prevista di 940 persone. Nelle scorse ore sono giunti dalla Sicilia 720 tunisini: tutti hanno chiesto di poter formalizzare eventuali forme di protezione internazionale (status di rifugiato politico, situazioni legate alla salute). I 720 tunisini sono sottoposti a Bari a controlli sanitari. Intanto una ventina di tunisini minorenni giunti in Italia da soli sono stati trasferiti in strutture protette. Nel centro richiedenti asilo politico di Borgo Mezzanone, nel foggiano, sono ospitati 400 stranieri richiedenti asilo politico tra iracheni, afghani e palestinesi. A questi si sono aggiunti da sabato scorso circa 50 tunisini, un gruppo che faceva parte degli oltre 4000 tunisini sbarcati a Lampedusa l’8 febbraio. Il centro di Borgo Mezzanone può ospitare complessivamente circa 750 persone. Non ci sono stati invece nuovi arrivi dalla Sicilia nel centro di identificazione di Restinco, in provincia di Brindisi dove ci sono attualmente 95 ospiti.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright