The news is by your side.

Nicola Vascello/ “Per il ‘Gino Lisa’ dalle parole ai fatti”

11

A fornire elementi importanti di discussione e di valutazione è stato il promotore del comitato Nicola Vascello.

 

Nel teatro Verdi di San Severo il comitato “Gino Lisa-San Pio” è tornato a riunirsi proseguendo il percorso itinerante di dialogo con i rappresentanti istituzionali, del mondo imprenditoriale e sociale di tutta la provincia di Foggia. All’incontro ha preso parte anche il consigliere regionale Dino Marino che ha sottolineato come in questo momento il territorio richieda infrastrutture adeguate per rispondere efficacemente a quel 40% dei turisti che giungono in Puglia e che scelgono la provincia di Foggia. All’incontro promosso dal consigliere comunale Francesco Sderlenga era presente anche il sindaco di San Severo Gianfranco Savino. “Il mio è un appello all’unità tra le forze politiche e istituzionali. Il comune di San Severo ha aderito alla costituzione del comitato per l’aeroporto Gino Lisa-San Pio perché crede nello sviluppo attraverso lo scalo foggiano”.
A fornire elementi importanti di discussione e di valutazione è stato il promotore del comitato Nicola Vascello.
“Il turismo della nostra provincia con oltre 7000 addetti, solo nei settori della ristorazione e della ricettività, rappresenta probabilmente la più grande industria dell’intera regione, un comparto economico in grado di portare sul nostro territorio più di 450milioni di euro ogni anno. E’ per queste ragioni che gli enti locali della nostra provincia hanno ora il dovere di passare dalle parole ai fatti, trasformando le dichiarazioni degli ultimi mesi in atti formali.”
Nel corso della riunione il comitato è giunto alla determinazione di proseguire nella raccolta delle sottoscrizioni anche attraverso il sito www.aeroportodifoggia.com e di sollecitare ulteriormente gli enti locali, in particolar modo Provincia di Foggia e Comune di Foggia, affinché nell’ambito dei programmi di sviluppo di “Area vasta” e di “Puglia corsara” l’aeroporto sia indicato come progetto primario e gli sia data priorità rispetto ad altre infrastrutture. Il comitato inoltre ritiene necessario che si vincolino i suoli interessate dal futuro sviluppo del Gino Lisa – San Pio in modo tale da non compromettere ipotesi di sviluppo dello scalo aeroportuale.

 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright