The news is by your side.

Censimento faunistico a ‘Santa Tecla’ di Vieste

26

L’assessore Santarella: “Più forti le politiche provinciali a tutela e valorizzazione del patrimonio ambientale di Capitanata”.

 

“La politica per la tutela e la difesa del patrimonio faunistico del territorio provinciale sono elementi fondamentali nel percorso di valorizzazione delle ricchezze e delle unicità ambientali della Capitanata. La Provincia di Foggia ha scelto da tempo e con convinzione di investire risorse ed energie in questa importante attività ed i risultati che oggi si manifestano ci inducono a potenziare ulteriormente il nostro sforzo”. È il commento di Savino Santarella, assessore provinciale alle Risorse Agricole con delega ai settori della Caccia e della Pesca, all’avvio del progetto per il monitoraggio finalizzato all’accertamento della consistenza dei popolamenti faunistici del cinghiale, daino, muflone e cervo all’interno dell’azienda ‘Santa Tecla’ in agro del Comune di Vieste. Le operazioni, su richiesta dell’Eni Servizi, sono state condotte nei giorni scorsi sui 2mila 300 ettari dell’azienda dall’Osservatorio Faunistico Provinciale, con la determinante collaborazione del personale del Corpo di Polizia Provinciale, ed hanno visto la partecipazione massiccia dei Selecontrollori abilitati dall’Amministrazione Provinciale (che ha organizzato il primo corso di formazione per Selecontrollori dell’intero centro-sud Italia). “Sono state giornate straordinarie – afferma l’assessore Santarella – che hanno dato ai partecipanti la possibilità di testare sul campo le professionalità acquisite durante il periodo di formazione e che ci hanno consentito di avere una mappa dettagliata relativamente alle tipologie di fauna presenti in quest’area della Capitanata”.Secondo l’assessore provinciale “i risultati eccellenti di questo monitoraggio, condotto con le più moderne formule di avvistamento e rilevamento nonché disponendo di tecnologie all’avanguardia, dimostrano che d’ora in avanti sarà possibile, per la prima volta da anni, procedere ad un censimento dettagliato delle presenze faunistiche nella nostra provincia, al fine di attuare conseguentemente programmi di protezione o di ripopolamento”. “Nei prossimi mesi – aggiunge Santarella – ripeteremo questa esperienza in altre zone del territorio, continuando ad avvalerci della preziosa collaborazione dei Selecontrollori”. Nei prossimi giorni, al termine della fase di elaborazione, saranno resi noti i dati del censimento.“L’esito della ‘missione’ di Vieste ed i complimenti ricevuti in pubblico e in privato da tutti i partecipanti – conclude l’assessore provinciale – sono per noi una soddisfazione straordinaria. Il mio ringraziamento, personale ed istituzionale, va dunque a tutti coloro i quali hanno reso possibile il monitoraggio: dal Corpo di Polizia Provinciale all’Osservatorio Faunistico della Provincia di Foggia, senza dimenticare la società ‘Eni’, nella persona del suo direttore Cosimo Caiella”. 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright