The news is by your side.

Vieste e Peschici finiscono «sott’acqua». Nubifragi e allagamenti sul Gargano

14

Numerosi interventi di soccorso dei vigili del fuoco. La forestale controlla le case per verificarne staticità.

 

Diversi i disagi la scorsa notte tra Vieste e Peschici a causa degli allagamenti verificatesi per la pioggia che ieri è caduta per tutta la giornata. Il violento nubifragio ha, infatti, provocato l’esondazione del torrente Molinella, che ha allagato in particolare Palude Mezzane, una contrada alla periferia di Vieste che è stata completamente invasa dall’acqua e dal fango. Sul posto anche questa mattina hanno operato alcune squadre dei Vigili del Fuoco del comando provinciale di Foggia al lavoro con idrovore per ripulire scantinati e abitazioni, invase dall’acqua. Al lavoro anche numerosi uomini del Corpo Forestale dello Stato che la scorsa notte hanno aiutato cinque persone, tra cui un bambino e un anziano, che erano rimasti intrappolati nella loro abitazione allagata. Da questa mattina la situazione sta lentamente tornando alla normalità anche se l’emergenza non è completamente passata: gli uomini del 115 e della forestale stanno, infatti, controllando le abitazioni per verificarne la staticità. Qualche disagio è stato registrato alla circolazione stradale anche sulla litoranea Mattinata Vieste a causa del fango e dei detriti portati a valle dalla forte pioggia. E la forte pioggia ha provocato danni anche nelle campagne di Zapponeta, tra Foce Aloisa e Torre Rivoli lungo la strada statale 141, dove le ininterrotte piogge torrenziali e le forti raffiche di scirocco hanno causato numerosi allagamenti che stanno compromettendo le colture di cipolle, patate, pomodori e cetrioli.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright