The news is by your side.

La Confcommmercio chiede lo stata di calamità per i danni al turismo

19

Camping, strutture ricettive, laboratori artigiani della provincia di Foggia hanno subito nei giorni scorsi danni ingenti, a causa delle piogge torrenziali che hanno investito il litorale adriatico.  In particolare nella zona tra Vieste e Peschici e la riviera sud tra Manfredonia e Zapponeta l’acqua caduta e la rottura degli argini dei torrenti, ha fatto si che venissero allagati strutture di servizio dei villaggi turistici, bungalow, depositi, danneggiando spesso irrimediabilmente attrezzature e magazzini. Tutto questo tra l’altro a poco più di un mese dall’inizio della stagione turistica che coinciderà con il weekend di Pasqua. Per questa ragione il Presidente provinciale e regionale della Confcommercio, Matteo Biancofiore ha chiesto che anche per il settore turismo, nelle zone interessate, venga dichiarato lo stato di calamità. Una emergenza che – sottolineano da via Miranda – corre il rischio di aggravarsi nel caso, come annunciano i metereologi, di una nuova ondata di maltempo.«In un momento delicato come questo per un settore strategico dell’economia del nostro Paese, in particolare nel Mezzogiorno — ha dichiarato Biancofiore — è necessario mettere in campo tutto quanto disponibile per dare sostegno alle imprese danneggiate».


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright