The news is by your side.

8 marzo: il manifesto di Cgil, Cisl e Uil

14

In prossimità dell’8 marzo, festa internazionale della donna, le segreterie provinciali di Cgil, Cisl e Uil hanno diramato un comunicato congiunto. ‘Non una festa in senso consumistico – si legge nella nota – ma una giornata per ricordare le lotte delle donne per l’affermazione dei diritti e delle pari opportunità, per il superamento delle condizione di subalternità e di oppressione cui sono costrette in molte parti del mondo. Questo vuol dire per noi la data simbolo dell’8 marzo. In Italia, che si appresta a celebrare il 150° dell’Unità, un momento per sottolineare le tante conquiste civili che hanno visto protagonisti cittadini e cittadine. Si tratta – continua la nota – di un cammino non ancora pienamente compiuto: occorre rivendicare con forza la partecipazione e l’apporto delle donne alla crescita economica, sociale e culturale del Paese, soprattutto in questa fase di grave recessione, forti del proprio talento e sapere. Soprattutto nel Mezzogiorno d’Italia e in provincia di Foggia, dove solo una donna su quattro ha accesso al mondo del lavoro. Dove ancora esistono differenze salariali di genere. Dove la libera scelta della maternità si scontra quasi sempre con il ricatto di un posto di lavoro a rischio o di una interruzione di carriera.

Donne ancora scarsamente rappresentate nelle istituzioni. Donne oggetto di violenze e soprusi, con una casistica quotidiana sterminata che deve offendere un Paese civile come l’Italia e chiama in causa una modifica culturale profonda nel rapporti tra i sessi.

Donne che rivendicano servizi pubblici accessibili che permettano di conciliare il ruolo di lavoratrice e di mamma. Donne che esigono il diritto inalienabile alla salute, all’istruzione per tutte, italiane e immigrate. Così come il diritto al futuro per le giovani donne, costrette in questa provincia ancora ad emigrare in gran numero per trovare opportunità occupazionali impoverendo culturalmente il nostro territorio.

Per tutte queste ragioni – conlude la nota di Cgil, Cisl e Uil – crediamo sia importante sempre la Giornata internazionale delle donne, con un impegno programmatico affinchè questo cammino di effettiva parità e di pieno riconosci mento dei diritti possa finalmente compiersi.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright