The news is by your side.

Smog e impianto di riscaldamento

20

Il risparmio che possiamo ottenere dall’impianto di riscaldamento è molto alto.

 

Nelle nostre case servono 12 litri di gasolio per riscaldare un metro quadro per un anno, mentre esistono abitazioni opportunamente coibentate che ne richiedono appena 3 litri. Ci sono poi case che, grazie ad eccellenti materiali isolanti e ad un’accurata scelta dell’esposizione che permetta di sfruttare al massimo il calore del sole d’inverno, arrivano ad avere fabbisogni energetici quasi nulli. Con un costo aggiuntivo iniziale inferiore al 10 per cento della casa, si può arrivare a risparmi nei costi di gestione di ben oltre il 50 per cento. Il risparmio che si può ottenere sulle case nuove è quindi enorme e il piccolo aumento del costo iniziale si ripaga rapidamente con i risparmi sui costi d’esercizio. Le stesse tecnologie si possono ovviamente adottare anche sugli edifici esistenti, che sono la grande maggioranza.
I principali sistemi che si possono adottare negli edifici esistenti per ridurre in modo drastico il fabbisogno energetico con le relative emissioni inquinanti sono:  sostituzione della caldaie a gasolio con caldaie a metano; l’utilizzo di doppi o tripli vetri;  l’utilizzo di materiali coibentanti.

Franco Di Cosmo


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright