The news is by your side.

Gatta (Pdl): ‘Troppi vincoli nei Parchi danneggiano il territorio’

11

Il consigliere regionale Pdl, Giandiego Gatta, già presidente del Parco del Gargano, intervenendo in aula sulla pdl relativa al parco delle gravine, ha sostenuto che "i parchi non possono più essere intesi come cappe di piombo calati dall’alto, con confini che non tengano in alcun conto delle peculiarità delle aree interessate, delle vocazioni del territorio, delle esigenze delle comunità locali, di intere categorie che in quell’area esercitano faticosamente attività produttiva.  La logica "statalista" o "regionalistica", secondo la quale vengono imposte dagli enti vincoli e divieti non può più essere assecondata, pena la legittima rivolta delle comunità locali che, invece, nei parchi devono trovare gli strumenti effettivi e concreti per una crescita seria, duratura e sostenibile. Plaudire alla logica delle imposizioni dei divieti e delle apposizioni e/o modifiche di confini, appartiene a culture ambientaliste di retroguardia, che tanto male hanno fatto ai territori ed alla stessa causa dei parchi,i quali, per espletare meglio il proprio ruolo, devono invece essere condivisi dalle comunità locali, dotati da risorse economiche, mezzi e uomini. diversamente ogni provvedimento in materia di aree protette rappresenterà la compressione del legittimo esercizio di diritti di cittadini, agricoltori, allevatori, cacciatori, che meritano ben altre attenzioni e sostegno rispetto ad una semplice "parcomania" regionale".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright