The news is by your side.

Vieste/ Invito per la presentazione di progetti per il “Servizio Buoni Sport”

21

Invito per la presentazione di progetti per il "Servizio Buoni Sport" (art. 2 comma 1, lettera h, e comma 5 della L.R. n. 33/2006) – anno 2011.

 

La Legge Regionale n. 33/2006, prevede, tra le altre cose, la "promozione, nel rispetto delle pari opportunità, di interventi diretti a diffondere l’attività motoria e sportiva come mezzo efficace di prevenzione, mantenimento e recupero della salute fisica e psichica, nonché quale opportunità educativa per i minori a rischio di devianza e/o già entrati nel circuito penale, anche con la concessione di un servizio, denominato "Servizio buoni sport". Lo stesso beneficio viene assicurato per la copertura totale o parziale delle spese effettivamente sostenute dalle famiglie in condizioni di disagio economico per consentire ai figli minori, alle persone diversamente abili, agli anziani e agli immigrati di praticare l’attività sportiva ed è fruibile presso strutture qualificate ai sensi della presente legge e gestite da soggetti pubblici e/o privati". A tal fine, il Comune di Vieste invita, secondo l’art. 11 comma 2 della L.R. n. 33/06: a) associazioni e società sportive dilettantistiche di cui all’articolo 90, comma 17, della l. 289/2002 e successive modificazioni purché regolarmente affiliate alle federazioni sportive nazionali, alle discipline sportive associate, alle associazioni benemerite e agli enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI e costituite con atto pubblico, scrittura privata autenticata o registrata; b) enti di promozione sportiva riconosciuti dal CONI, federazioni sportive nazionali, discipline associate e associazioni benemerite a carattere nazionale e presenti a livello regionale; c) enti morali che perseguono, in conformità alla normativa di settore, finalità educative, ricreative e sportive senza fini di lucro; purché in regola con l’iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche CONI, a presentare un progetto relativo ad attività sportive destinate prioritariamente alle persone con disabilità (fisica, intellettiva, relazionale), riconosciuti ai sensi della legge n. 104/92, appartenenti a famiglie in condizioni di fragilità sociale, ai minori, agli anziani e agli immigrati, appartenenti tutti a famiglie in condizioni di disagio economico, come previsto dalla L.R. n.19/06 e dal relativo Regolamento di attuazione n.4 del 18.01.2007 e successive modifiche e integrazioni.
Il progetto deve indicare: • Il tipo di attività sportive proposte; • Le finalità del tipo di attività sull’utenza stabilita; • Le metodologie da avviare, con particolare riferimento alle attività di integrazione tra soggetti disabili e normodotati; • Le fasi, i tempi del percorso di lavoro; • Il contesto, i luoghi in cui si svolgeranno le attività, con indicazione degli impianti sportivi (nel comune di Vieste o in comuni viciniori) disponibili per lo svolgimento delle stesse; • Gli operatori qualificati per lo svolgimento delle attività motorie; • I risultati attesi; • Le verifiche del progetto; • Il preventivo di spesa, tenuto conto che, nell’ambito delle disponibilità finanziarie regionali, il valore di un "buono sport" non potrà superare l’importo di € 300 per ogni singolo minore partecipante. Inoltre, al progetto devono essere allegati: 1. atto costitutivo e/o scrittura privata, registrati o autenticati, dell’ente gestore le stesse attività; 2. documentazione sulle competenze e formazione degli operatori; 3. dichiarazione del titolare del/degli impianto/i circa la disponibilità della struttura, l’assenza di barriere architettoniche ed il rispetto delle norme di sicurezza in materia di impianti sportivi (art.10, L.R. 33/06); 4. documentazione attestante l’iscrizione al Registro Nazionale delle Associazioni e Società Sportive Dilettantistiche CONI. I progetti, con la documentazione allegata, devono essere spediti o consegnati al Comune di Vieste entro le ore 12.00 del 22 marzo 2010, e indirizzati al Responsabile del Settore Ufficio Sport – Comune di Vieste, Corso Lorenzo Fazzini n  , 71019 Vieste (FG). L’ufficio valuterà tutti i progetti pervenuti e ne selezionerà alcuni ritenuti più idonei in relazione ai soggetti destinatari, ai modi, ai tempi e ai luoghi di realizzazione delle attività del "Servizio Buoni Sport". Il Comune di Vieste, successivamente ed entro i termini previsti dalle Linee Guida sulla programmazione dello sport per tutti (L.R. 33/06), provvederà all’inoltro dell’istanza alla Regione Puglia (Assessorato alla Trasparenza e Cittadinanza Attiva – Settore Politiche Giovanili e Sport), con l’indicazione delle organizzazioni sportive prescelte. Qualora la Regione Puglia dovesse concedere i "buoni sport", il Comune provvederà all’erogazione dei buoni in favore dei partecipanti all’attività motoria e sportiva, attraverso la liquidazione diretta ai soggetti che l’hanno gestita, previa verifica dell’effettivo svolgimento del servizio, unitamente alle attestazioni relative all’avvenuta partecipazione di ciascun destinatario, per almeno il 70% della durata delle attività stesse. Si rammenta che, in relazione ai finanziamenti ottenuti, i progetti selezionati possono essere rivisti dall’Amministrazione Comunale in accordo con le parti proponenti.

Il Responsabile del Settore Sport
F.to Dott.ssa Maria Giuliani


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright