The news is by your side.

Chiusura ospedali: il personale rimane all’interno delle strutture

10

Continueranno a restare all’interno dell’ospedale in attesa che si capisca come la situazione cambierà. Medici e personale dei tre nosocomi della provincia, San Marco, Monte e Torremaggiore, interessati dal piano di riordino ospedaliero e di fatto, al momento chiusi, restano in attesa della riconversione.  L’incontro svolto a Bari è servito a dilatare i tempi, l’appuntamento della discussione in consiglio è stato calendarizzato al 22 marzo, quando si capiranno tempi e modi della riconversione, che doveva essere contestuale alla chiusura. In ogni caso la folta delegazione dei tre comuni nella sua fase barese ha perlomeno incassato la promessa che riconversione sarà. A Bari l’assessore Fiore ha spiegato che la legge che il Consiglio si apprestava a discutere nella seduta del 15 marzo va verso la risoluzione del problema dell’attivazione in tempi rapidi delle Residenze Sanitarie Assistite accelerandone l’iter autorizzativo, così da permetterne l’apertura immediata presso i presidi ospedalieri che subiranno la chiusura dei reparti. E’ stata garantita anche l’attivazione della Casa della Salute, mediante l’accesso al progetto "Leonardo", e la salvaguardia dei servizi ambulatoriali, compreso il Day Service. Un altro importante tema che è stato affrontato ha riguardato il destino del personale oggi occupato presso l‘Ospedale di San Marco. L’assessore Fiore ha precisato che il personale – al momento – resterà allocato presso l’Ospedale di San Marco in quanto devono essere ancora stabiliti i criteri per i trasferimenti ed attivate le procedure di confronto con i sindacati dei lavoratori.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright