The news is by your side.

Eccellenza – Vieste e Manfredonia, derby da tripla

22

Domenica al “Riccardo Spina” andrà in scena il derby del Gargano: Atletico Vieste e Manfredonia si ritroveranno di fronte in una gara attesissima per la necessità di punti che entrambe le formazioni vantano.

I padroni di casa hanno almeno tre forti motivazioni per far propria l’intera posta in palio, in primis dimenticare la trasferta di Racale conclusasi con una immeritata sconfitta, figlia di decisioni arbitrali quantomeno dubbie. Il gol che ha deciso quella partita è giunto su calcio di rigore assegnato frettolosamente dall’arbitro Vergaro che invece non ha decretato tre penalty ben più evidenti in favore della squadra di Franco Cinque. Proprio questa designazione arbitrale ha lasciato più di qualche perplessità su quanto accaduto: il signor Giorgio Vergaro di Bari era alla sua prima esperienza in Eccellenza e (guarda un po’ il caso) non era stato mandato in terra salentina alcun commissario di campo e alcun osservatore arbitrale nonostante fosse facile ipotizzare la tensione che ha caratterizzato la domenica, sin dall’arrivo delle formazioni allo stadio.

Tornando alla gara di domenica prossima, l’Atletico Vieste, che non dimentichiamolo, è la prima squadra ad aver vinto “il suo campionato” avendo conquistato con ben 4 giornate di anticipo il suo obiettivo ovvero la permanenza nella categoria, con un successo potrebbe acciuffare la zona play-off, distante solo 2 punti. Infine, in casa viestana si cercherà a tutti i costi la vittoria per festeggiare nel migliore dei modi la nascita di Eleonora, prima figlia di Pasquale Bua.

Da par suo, il Manfredonia ha fame di punti per riuscire a raggiungere la salvezza senza passare per i play-out, traguardo questo inimmaginabile al termine della gara di andata, conclusasi con la vittoria dei viestani per 1-0, e con la contestazione dei tifosi sipontini. Ma di quella squadra è rimasto ben poco, sia in campo che nella dirigenza: il rinnovo societario e il concomitante mercato di dicembre ha visto nascere un nuovo Manfredonia che ha macinato punti su punti tanto da risultare al momento la squadra in testa alla classifica nel solo girone di ritorno (29 punti, 27 il Cerignola, 26 il Martina) con 8 vittorie, 5 pareggi e una sola sconfitta (1-0 a Locorotondo il 9 gennaio).

Tanti i manfredoniani alle dipendenze di Lorenzo Spina Diana, primo tra tutti l’allenatore Franco Cinque; ma anche Gino Ciuffreda (preparatore dei portieri), Matteo Stoppiello e tanti altri juniores. E i gemelli Augelli, che non sono nati nella città del golfo ma lì hanno disputato una stagione in serie D. L’incontro di domenica sarà l’occasione per Pasquale Trotta di tornare a giocare al “Riccardo Spina”, questa volta da avversario: il match-winner della scorsa partita contro il Liberty Monopoli ha fatto parte della rosa del Vieste fino a dicembre, quando poi ha rescisso il contratto per tornare nella sua città natale.

Tanti i tifosi che assisteranno alla partita, compresi i tanti supporters che giungeranno a Vieste da Manfredonia. In occasione di questa gara, la dirigenza dell’Atletico ha decretato la giornata “pro Vieste”.

Sandro Siena


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright