The news is by your side.

PD di Vieste/ “Allagamenti Palude Mezzane” presentato ordine del giorno

14

Il gruppo consiliare del Partito Democratico questa mattina ha presentato il seguente Ordine del Giorno, avente quale titolo: “Allagamenti Palude Mezzane.”

 

“L’ordine del giorno – ha dichiarato il capogruppo in Consiglio Comunale Aldo Ragni – nasce dalla considerazione che la zona Palude Mezzane nel corso degli anni è sempre stata oggetto di gravi allagamenti dovuti al deflusso delle acque meteoriche provenienti dalla zona alta di Loc. Defensola ed alla esondazione del canale per il deflusso che corre lungo la piana di Palude Mezzane e che l’esondazione del canale è dovuta alla mancata o comunque non idonea manutenzione dello stesso”.

Gli allagamenti – si legge nell’ordine del giorno – sono causa di ingenti danni (non solo economici) alle abitazioni tanto da costringere gli abitanti alla evacuazione dalla zona e dalle proprie case e che sono causati anche da piogge non copiose e che ogni volta che piove gli abitanti della zona sono costretti a subire una vera e propria inondazione.

“Per questa ragione – sostiene il capogruppo Ragni – anche facendo seguito all’incontro che si è tenuto in occasione della presentazione della candidatura a sindaco di Annamaria Giuffreda tra l’assessore alle opere pubbliche della Regione Puglia Fabiano Amati e gli abitanti di Palude Mezzane, abbiamo presentato un ordine del giorno che chiederemo di votare durante il prossimo consiglio comunale col quale chiediamo all’amministrazione comunale di Vieste di attivare tutte le iniziative istituzionali possibili per la redazione immediata della progettazione da parte degli enti preposti (provincia di Foggia e Consorzio di Bonifica) al fine di:
1.    Predisporre lungo la SP litoranea Vieste-Peschici (ed in particolare nel tratto che va dalla stazione di servizio Tamoil alla intersezione del canale di Loc. Palude Mezzane ) di un sistema di griglie che consenta il deflusso dell’acqua proveniente dalla zona alta di loc. Defensola verso il canale di scolo delle acque di contrada Palude Mezzane;
2.    Predisporre tutti gli interventi necessari atti ad evitare che la medesima acqua defluisca nella loc. Palude Mezzane;
3.    Ripulire il letto del canale per il deflusso delle acque che taglia la Piana di loc. palude Mezzane per poi sfociare nella Baia di Molinella, dalla vegetazione e dai rifiuti che lo ostruiscono;
4.    Mettere in sicurezza i suoi argini, troppo bassi e comunque non idonei a contenere le piene del medesimo canale;
5.    Predisporre tutto ciò che è necessario per evitare che lo stesso esondi ancora nella località Palude Mezzane;
6.    La esenzione delle imposte comunali (ICI e Tarsu) per l’anno 2011 per gli abitanti delle zone colpite dagli allagamenti dello scorso 01 marzo 2011.

Il Capogruppo
Aldo Ragni  


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright