The news is by your side.

Sanità/ Vendola: ‘Sui tagli i sindaci si sono già confrontati con noi’

12

La risposta di Vendola si è fatta attendere un giorno. E sicuramente non era quella che si aspettavano i dieci sindaci che per protesta hanno lasciato in Consiglio regionale le fasce tricolori con lo scopo di poter, in qualche modo, alleggerire i tagli che il Piano di rientro sta comportando per i loro ospedali.  “I sindaci hanno potuto confrontarsi un numero infinito di volte con il governo regionale”. Lapidario il presidente, assente nel Consiglio dell’altroieri, dopo il “lasciamo sui banchi la fascia perché la democrazia è morta visto che da mesi chiediamo di incontrare Vendola senza esito”. Lo aveva detto Quero, primo cittadino di Mottola che ha abbandonato i lavori, dopo una movimentata assemblea dentro e fuori dall’aula di via Capruzzi, insieme ai colleghi di Taranto, Massafra, Ceglie Messapica, Bitonto, Castellaneta, Grottaglie, Cisternino, Minervino e Spinazzola. Per Vendola tuttavia, il loro “senso di inquietudine è legittimo” ma sbaglia bersaglio: “Bisognerebbe indirizzarlo verso il governo nazionale che taglia in maniera così significativa la dotazione finanziaria del servizio sanitario nazionale.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright