The news is by your side.

Petrolio alle Tremiti, incontro al ministero

15

Riunione oggi a Roma fra Prestigiacomo e i parlamentari pugliesi e molisani contrari alle trivellazioni.

 

E’ previsto per il pomeriggio di oggi l’incontro tra il ministro dell’Ambiente Stefania Prestigiacomo e una delegazione di parlamentari eletti in Puglia e in Mouse che dice no alle trivellazioni, al largo della costa delle Isole Tremiti. Un incontro chiesto dai parlamentari in una lettera inviata il 13 aprile scorso al ministro. Tra i primi firmatari della missiva il presidente della Provincia di Foggia Antonio Pepe che aveva espresso tutto il suo rammarico sul decreto di Via, la Valutazione di impatto ambientale del 29 marzo scorso con cui è stato concesso alla società «Petroceltic Elsa srl» il permesso ad effettuare indagini di ricerca per verificare l’eventuale presenza di idrocarburi nel mare Adriatico. Il Ministro, dopo aver ricevuto la lettera, si era impegnato ad incontrare una delegazioni dei parlamentari pugliesi e molisani subito dopo le festività pasquali: incontro che, salvo, contrattempi dell’ultima ora dovrebbe svolgersi questo pomeriggio a Roma. Nella lettera i parlamentari esprimevano la propria preoccupazione e il proprio sconcerto per il si alle trivelle alle Diomedee. «Sebbene l’area oggetto delle indagini geosismiche – avevano scritto Pepe e gli altri parlamentari – ricada in una zona compresa tra le Regioni Abruzzo e Molise, infatti, la sua estensione e la sua esigua distanza dalla coste delle Isole Tremiti, solamente 26 chilometri, ci fa temere per la salvaguardia ambientale di una delle riserve marine più importanti e preziose d’Italia, oltre che per le sue ricadute negative sull’ingente economia turistica legata al patrimonio dell’arcipelago della Capitanata». Ma oltre ai deputati e senatori della provincia di Foggia a scendere in campo contro le trivelle nel mare Adriatico anche numerose associazioni e, soprattutto la popolazione, che si incontrerà il prossimo sette maggio sul piazzale del porto turistico di Termoli per una manifestazione che vedrà la provincia di Foggia e la città molisana unite nel ribadire il proprio no alle ricerche petrolifere al largo delle Isole Tremiti. Un no espresso a gran voce già lo scorso 15 aprile a Peschici, nel corso di una riunione tra numerose associazioni ambientaliste e di operatori turistici di tutta la Capitanata.
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright