The news is by your side.

Trivellazioni: finalmente la Capitanata unita. A Termoli raggiunto il primo obiettivo

16

La giornata di protesta contro le trivellazione nei fondali delle Isole Tremiti e nell’Adriatico ha raggiunto il suo primo più importante obiettivo: unire associazioni, istituzioni e cittadini in difesa del territorio.  E a contribuire a far questo sono state le piccole Isole Tremiti. Questa mattina al porto di Termoli, punto di incontro per il corteo di protesta verso la decisione del ministero dell’Ambiente, si sono ritrovate oltre 1500persone provenienti dalla provincia Foggia che si sono unite alle rappresentanze delle comunità molisane e abruzzesi. Dopo decenni di scontri interni, di inutili contrasti che non hanno fatto altro che mettere fuorigioco la Capitanata, la provincia di Foggia offre una grande lezione di civiltà e democrazia, di senso di appartenenza e di orgoglio, mettendo da parte ideologie, bandiere politiche e personalismi, ritrovandosi unita. Dal palco di Termoli è partito un messaggio importante: lavoreranno tutti in un’unica direzione. E a pensare che tutto, o quasi, è nato attraverso un gruppo su facebook, una rete delle associazioni inizialmente virtuale e che poi attraverso incontri ed iniziative, a volte anche dirette semplicemente a provocare il tessuto sociale, hanno determinato l’effetto sperato. Da oggi c’è una Capitanata più unita che ha detto al Governo centrale, al suo ministro dell’Ambiente e a tutti coloro che hanno intenzione di penalizzare il territorio, che la provincia di Foggia con grande forza ed unità respingerà al mittente qualunque iniziativa. Gli organizzatori hanno espresso grande soddisfazione, soprattutto per la presenza massiccia della comunità foggiana, dei suoi più validi rappresentanti, per come si è svolta la manifestazione conclusasi con gli interventi dei rappresentanti delle associazioni e delle istituzioni. Da domani si lavorerà insieme per difendere la Capitanata. Saranno programmate una serie di iniziative se non dovesse esserci un ripensamento del Governo. “Siamo pronti a tutti”, dicono gli organizzatori della rete delle associazioni. A questo coro unanime si è aggiunto anche il cantante Lucio Dalla, che ha voluto partecipare alla manifestazione di Termoli ribadendo la sua disponibilità a fare un concerto il prossimo 30 giugno alle Isole Tremiti per sensibilizzare l’opinione pubblica sulla questione.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright