The news is by your side.

Supermamme in cumunella a Cagnano Varano

19

Terza edizione della kermesse delle Federcasalinghe “Mamma Day” tutte garganiche doc. Al centro il valore della famiglia.

 

Senz’altro non sono casalinghe disperate (quelle tipizzate dal film tv Desperate fIousewfes per intenderci) anzi sono combattive, audaci e con tutta la forza del mondo femminile. Stiamo parlando
deI gruppo di Obiettivo Familiai-Federcasalinghe che a Cagnano Varano ha dato vita alla terza. edizione del Mamma Day la kermesse si avvale a livello nazionale della preziosa collaborazione
dell’Ispesl (Istituto Superiore per la Prevenzione e la Sicurezza sul Lavoro) e del Ministero delle Infrastrutture. Anche l’edizione di quest’anno intende sottolineare il valore della famiglia e dare un messaggio di fiducia. L’auspicio che proprio dalle madri più giovani possa arrivare il giusto stimolo per la ripresa e l’ottimismo necessario per guardare al futuro. La sezione cagnanese dell’organizzazione è ormai arrivata al quinto anno di attività e la coordinatrice locale ci racconta l’evoluzione di questo gruppo: ‘La voglia di aprire una sede qui sul Gargano è nata parlando con una mia amica che è capogruppo Federcasalinghe di Napoli – spiega Carmen D’Augello – io quindi mi sono rivolta al capogruppo provinciale e al regionale. Alcune collaboratrici del gruppo già le conoscevo altre le ho conosciute tramite amici e il primo anno siamo arrivati a quaranta tessere: il nostro obiettivo da allora. è crescere sempre più. Il debutto dell’associazione è stato cinque anni fa
alla Festa della Donna dove era presente anche l’onorevole Federica Rossi Gasparrini. coordinatrice nazionale. Poi ci sono state altre iniziative come un altro incontro sulla procreazione assistita a cui partecipò il professore Leopoldo Zelante. Del reparto di genetica de1l’ospedale Casa Sollievo e della. Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Il tema di quest’anno del Mamma Day è ’Sicurezza e inquinamento in casa’ che noi abbiamo declinato in Salute e Sicurezza”.E infatti nell’aula consiliare del Comune di CagnanoVarano si è svolto un convegno su questa tematica. a cui sono intervenute la dottoressa Lucia Mangiacotti specialista in ginecologia a Casa Sollievo, sul tema della prevenzione dei tumori dell’utero e della mammella la dottoressa Giuliana Placentino, psicoterapeuta nello stesso ospedale, sulla. condizione della donna tra le mura domestiche ed infine la dottoressa Pamela Iacovelli, dietista, sulla sicurezza alimentare. “Siamo partiti all’inizio anche con corsi di decoupage e le partecipanti erano entusiaste. — continua D’Augello- Addirittura il marito di una di loro mi ha fermato dicendomi: ‘bisogna farli più spesso, mia moglie è uscita dalla depressione’. Un’altra iniziativa di successo è stata quella della prima edizione del ‘Mamma day nei 2009 dove intervennero rappresentanti del comando provinciali dei vigili del Fuoco: la gente fu molto soddisfatta soprattutto perché molti non erano coscienti di correre dei pericoli in casa. In questi anni abbiamo anche constatato le problematiche sociali delle casalinghe e molte di loro continuano ad essere violentate e malmenate tra le mura domestiche: la cosa grave è che il tutto viene taciuto per paura del chiacchiericcio di paese’ “Io mi sono avvicinata all’organizzazione grazie ai corsi di decaupage – racconta Grazia Stefinia, un’altra casalinga ‘federata’lì ho conosciuto le altre signore e sono subito stata coinvolta. Mi piacerebbe, e ci siamo ripromesse di farlo, che ci fosse un corso sui rischi di internet. Al momento è tra i nostri progetti, speriamo di riuscirci , dato che i figli non hanno pazienza!”. “Ci muoviamo tra mille difficoltà soprattutto economiche- rivela un’altra signora del gruppo, Antonietta Scirocco – come tutte le altre associazioni no profit ma ricordo ancora con soddisfazione quando qui indicando l’aula consiliare) è venuta la coordinatrice nazionale per dare un contributo alla nostra squadra. come lo stanno dando tutti quelli che credono nelle nostre azioni. Carmen ci ha dato la possibilità di spezzare la solita routine e animare la nostra vita sociale nella comunità. Abbianio trovato in Federcasalinghe la nostra collocazione”. E le volenterose casalinghe hanno i dati dalla loro, dal momento che solo a Cagnano grazie alla loro attività  di informazione gli infortuni domestici sono diminuiti del quaranta per cento. Dati che sono stati plauditi anche dal consigliere comunale alle Politiche Educative, Palma De Simone: “Un impegno che io ho visto nascere e che mi inorgoglisce pensando a come il paese produca queste belle realtà che a loro volta accrescono la sensibilità dei cittadini. Certo bisogna ancora lavorare sulla cultura della sicurezza ma siamo sulla buona strada, perché conoscenza e informazione producono formazione”.

Emanuele Sanzone
L’Attacco


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright