The news is by your side.

Vieste/ Passione che trasmette emozioni, emozioni che nascono dalla passione. Notre Dame…

21

Riceviamo e pubblichiamo.

 

Ieri sera non potevo mancare alla rappresentazzione che la scuola secondaria di primo grado "Alighieri-Spalatro" dove lavoro ha realizzato a Vieste. Oggi posso dire meno male che non me la sono persa. Dire spettacolare è dire poco, riuscire a racchiudere in un solo aggettivo quello che la serata ha trasmesso a livello di emozioni e quello che sono riusciti a trasmettere i ragazzi ai fortunati presenti, credo sia impossibile.
Ha detto bene il Dirigente: non credo che può bastare un solo aggettivo.
C’era passione, c’era professionalità, c’era amore, c’era impegno, c’era sacrificio e c’era tanto altro ancora.
Vedere dei ragazzi che fino a qualche mese fa neanche sapevano probabilmente cosa fosse un musical riuscire a realizzare quello che hanno fatto, potrebbe avere dell’incredibile.
Però poi durante la serata e anche durante queste ore una riflessione mi viene di farla.
Troppo spesso esprimiamo giudizi poco positivi sui ragazzi di oggi, sui giovani che passano le ore ad oziare e a non far nulla, ma ci siamo mai chiesti cosa facciamo e cosa riusciamo a trasmettere noi grandi ai nostri ragazzi?
Ieri è stata la dimostrazione che quando riusciamo a motivare i nostri ragazzi la loro risposta è sempre positiva. Quando riusciamo a trasmettere l’amore che si nutre per qualcosa che facciamo ai nostri giovani, ai nostri ragazzi, la loro risposta è sempre molto significativa.
C’è bisogno di passione, di amore, di sensibilità, di professionalità solo cosi potremmo riuscire a motivare, far innamorare e ricevere emozioni dai giovani di oggi quando si dedicano a tutte quelle iniziative che sicuramente possono solo migliorare la qualità della loro vita, e della nostra società.
Sono convinto che veramente sono i giovani di oggi che possono migliorare la società di domani e se oggi i nostri ragazzi non riescono a vivere delle forti emozioni, sarà forse anche colpa delle tante tecnologie che ne distraggono i pensieri e le attenzioni ma forse un pò di colpa ce l’abbiamo anche noi grandi.
Dobbiamo imparare a trasmettere quella passione di cui i nostri giovani hanno bisogno per riuscire al massimo in quello che fanno. Molti anni fa le cose venivano fatte con il giusto amore e la generazione che rappresento ha avuto la fortuna di ricevere quegli insegnamenti e mettere ancora passione in quello che oggi facciamo, dobbiamo assolutamente trasmettere la stessa cosa ai nostri ragazzi.
Crediamo nei giovani, crediamo nei nostri ragazzi, trasmettiamo amore ai giovani e facciamoli innamorare di cose belle e positive come quelle che abbiamo visto ieri sera, non abbandoniamoli.
Ringrazio tutti i protagonisti della serata di ieri sera, dai docenti ai tecnici, ai professionisti al Dirigente Scolastico ma soprattutto un grazie ai ragazzi, bravissimi.

Dario Carlino


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright