The news is by your side.

Calcio Eccellenza/ L’Atletico Vieste tace mentre i suoi ex sono gia’ in azione

19

Un in bocca al lupo a Franco Cinque…..

 

I gemelli Rocco e Paolo Augelli si sono congedati dai tifosi viestani con una lettera di addio a dir poco commovente, un bel modo di ringraziare tutti. Non sarà facile dimenticare le gazzelle. Rocco Augelli è stato il condottiero dell’Atletico Vieste dei sogni e delle  favole. La sua avventura viestana e quella del gemello Paolo, iniziò nel 2006 con un esordio scintillante, a settembre, in quell’esordio in Prima Categoria ci fu un rotondo 6 – 0 rifilato all’Arpifoggia con un gol da cineteca proprio di Rocco ed anche di Paolo. L’Atletico Vieste iniziò a vincere da allora e non si fermò più, esaltanti pagine sono state scritte ed i gemelli Rocco e Paolo Augelli hanno sempre occupato i titoli di testa. Rocco ha segnato più di 100 goals compreso le coppe (85 nei 5 campionati disputati). L’Atletico grazie a questo giocatore esemplare ha raggiunto traguardi inaspettati. L’ultimo campionato di Eccellenza è stato per Rocco Augelli la ciliegina sulla torta, ha strappato applausi a tutte le tifoserie per i suoi gol, ben 21 reti segnate che gli son valse il titolo di vice capo cannoniere e miglior giocatore del campionato di Eccellenza Pugliese.
L’Atletico Vieste che diventata la Società modello del calcio dilettantistico pugliese …poi quella sbandata del patron…. ha invertito la rotta verso orizzonti ancora sconosciuti e mai tracciati, una sorta di improvvisazione dettata (forse) dall’amarezza della sconfitta politica.
Era già difficile la situazione finanziaria, questo voluto isolamento ha finito con il compromettere i già scarsi equilibri che reggevano l’Atletico Vieste. Scelte poco o mai condivise con il resto del gruppo. Una sorte di cavalcata solitaria che sembra conclusa con lo schianto contro un muro altissimo. Veramente brutta botta per l’Atletico….il muro del pianto o dei sogni infranti??? Franco Cinque già aveva disputato un campionato difficile ed aveva già fatto autentici miracoli…lui però a dire il vero è stato ben retribuito!!!! Franco Cinque non ha avuto bisogno di lunghi colloqui col presidente aveva già capito che non poteva continuare in una situazione di incertezza ed austerity totale e quindi ha mollato gli ormeggi lasciando l’Atletico in mare aperto verso l’isola della solidarietà…ma dove si trova quest’isola?
Oggi Franco Cinque ha deciso di accettare l’incarico a Manfredonia dove non ci sono assolutamente le condizioni di serenità (per lui)…Un in bocca al lupo è doveroso per Franco…che comunque poteva e doveva  pazientare, se non altro, per riconoscenza. L’Atletico Vieste per volere del patron Lorenzo Spina Diana andrà avanti…costi quel che costi, l’orgoglio in lui è talmente dominante in questo momento che non esistono freni. Giuseppe Cimaglia noto operatore turistico…vicino alla famiglia Spina Diana aveva progettato il rilancio dell’Atletico Vieste attraverso un coinvolgimento di tanti operatori turistici, era l’unico in grado di farlo in questo momento. Invece, c’è stato il gran rifiuto di Lorenzo, sembra per futili motivi o per l’orgoglio che ormai è il (suo) peggior nemico in questo momento. Sarà un Atletico Vieste nuovo, diverso o forse assai diverso e con obiettivi ancora sconosciuti, chi andrà via???….tanti o pochi….non importa. Una cosa è certa: l’Atletico Vieste si iscriverà al campionato…poi si vedrà chi scenderà in campo. Altra certezza: un allenatore disposto a tutto!
Cari gemelli Rocco e Paolo Augelli l’Atletico Vieste..o meglio il “nostro” grande presidente non ha compreso che Voi avevate bisogno solo di un progetto e di chiarezza. La sua ostinazione è più forte della ragione tanto che si è messo di traverso rinunciando alle vostre prestazioni….peccato!
                                                Michele Mascia
 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright