The news is by your side.

GIUFFREDA (SEL):”La vigilanza democratica a Vieste non può essere abbassata”

20

Negli scorsi giorni Giannicola Ruggieri, dirigente presso il Comune di Vieste, è stato toccato da due atti criminosi. Prima si è tentato di incendiare l’auto della moglie e poi, più di recente, è stata lanciata una sorta di bomba carta all’interno del giardino della sua abitazione. Su questi fatti Antonio Giuffreda, ex consigliere comunale, rappresentante per Vieste di Sinistra Ecologia e Libertà ha diffuso il seguente comunicato stampa.  "Dopo le aggressioni nelle abitazioni di persone anziane, l’ennesimo episodio criminale, dal sapore intimidatorio, a carico di un dirigente comunale, è il segnale più evidente che la vigilanza democratica, in questa città, non può essere abbassata. Accanto all’azione investigativa e repressiva messa in atto dalle forze dell’ordine, a cui va il nostro sostegno per gli sforzi compiuti pur nella limitatezza dei mezzi e delle risorse a disposizione, è importante che la politica faccia sentire la propria voce e chiami tutta la città ad una reazione decisa contro ogni forma di criminalità. Chiediamo, pertanto, al Consiglio Comunale di farsi interprete del sentimento di estremo disagio avvertito dalla città sul piano della sicurezza ed invitiamo Sindaco ed Amministrazione Comunale ad assumere tutte le determinazioni possibili facendo sentire le vittime delle aggressioni non più sole ma sostenute da una intera città".


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright