The news is by your side.

Trasporti: il Gino Lisa forse prende una pausa

17

Troppi sono i milioni di euro che separano ancora la Regione dalla compagnia svizzera Darwin per trovare un accordo che consenta di continuare a volare. Darwin Airline chiede circa 5 milioni di euro l’anno per mandare avanti i collegamenti con Milano, Torino e Palermo.  La Regione non può andare oltre la metà. La prossima settimana è previsto un incontro prima in Regione fra l’assessore al ramo e i consiglieri eletti in Capitanata, poi a Foggia, con i rappresentanti delle istituzioni, per tentare di capire se c’è la possibilità di contribuire in modo da arrivare alla data di scadenza di contratto, il 30 settembre, con una proposta un po’ più allettante. Nonostante la delusione che Minervini ha lasciato trapelare per il comportamento della compagnia, c’è la volontà di capire che le tariffe andranno aumentate anche in virtù del nuovo aereo da 71 posti che la Darwin intende adottare a partire dai mesi invernali, ma c’è anche un’altra possibilità. Ovvero che sia il Gino Lisa a prendere una pausa, visti i lavori di allungamento della pista.


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright