The news is by your side.

La casa sul Gargano? Sì, di russi e ucraini

22

Vieste: acquisti per B&B anche 3mila euro a metroquadro.

 

Per la vacanza sul Gargano si rivela vincente la formula della casa, da acquistare (anche come forma di investimento) o da affittare. Anche sul litorale della Montagna del sole, in linea con il trend nazionale, le quotazioni delle case nelle località turistiche sono rimaste accessibili, malgrado la Puglia faccia registrare un incremento dello 0,5% . La ricerca della seconda casa interessa acquirenti che rientrano in un target di età compreso tra 45 e 64 anni, famiglie che hanno ormai raggiunto una stabilità economica, oppure pensionati che investono i loro risparmi per acquistare una casa al mare per se stessi oppure per i figli. Chi acquista la seconda casa al mare si orienta soprattutto su bilocali o piccoli trilocali (50-70 metri quadri le metrature più apprezzate), dotati di spazi esterni (giardino, terrazzo o balcone/veranda). Importante la presenza della vista mare e della vicinanza al mare e del posto auto/box. E’ quanto emerge da un’indagine del Gruppo Tecnocasa, che evidenzia, per il secondo semestre 2010, quotazioni stabili per la zona del Gargano, «In particolare a Vieste si registra una leggera ripresa della domanda, con sporadiche richieste di B&B e di acquirenti che arrivano dall’Est Europa», l’annotazione.
Nel centro del faraglione Pizzomunno il mercato della seconda casa a partire dall’estate scorsa, ha iniziato a dare segnali di ripresa, «Ad acquistare – evidenziano dal Gruppo Tecnocasa – sono prevalentemente professionisti residenti in provincia di Foggia ma anche investitori che acquistano per mettere a reddito l’immobile. I primi cercano soprattutto tipologie di prestigio, soluzioni indipendenti o appartamenti con ingresso indipendente, situate nel centro storico e possibilmente vicino al mare. Apprezzata la presenza di un terrazzo o di una veranda».
Quanto si spende? In centro storico a Vieste, per una soluzione ristrutturata con verande a picco sul mare, si spende fino a 3000 euro al mq. Le altre richieste si orientano verso bilocali e trilocali in cui investire 150-180 mila euro, possibilmente nei pressi del mare. La novità però sono gli acquirenti stranieri «Dal 2010 ci sono anche richieste che arrivano da acquirenti della Russia e da acquirenti ucraini che cercano soluzioni indipendenti con terreno e vista mare, oppure grandi complessi immobiliari per realizzare B&B – segnalano dal gruppo immobiliare – tra le zone maggiormente dinamiche negli ultimi tempi, grazie anche ai numerosi lavori di riqualificazione realizzati negli ultimi anni, c’e il litorale Nord, perchè offre soprattutto appartamenti di recente costruzione valutati intorno a 2200-2500 euro al mq». Sempre molto richieste anche le soluzioni abitative situate a ridosso della spiaggia del “Pizzomunno”, a poche centinaia di metri dal mare, costruite negli ultimi vent’anni e valutate intorno ai 2200-2500 euro ai mq. Si presentano invece più contenuti i valori delle abitazioni in condominio situate sul lungomare Sud, con circa 2000 euro al mq.
C’è anche, sempre a Vieste, una zona di ville di prestigio e di ville indipendenti sulle colline retrostanti il lungomare Sud: i prezzi per il ristrutturato si aggirano intorno a 3000 euro al mq.
Non soltanto acquisto però: sul mercato degli affitti estivi, per un bilocale di quattro posti letto si spendevano mediamente 1200 euro al mese a giugno, 2000 euro nel mese di luglio in corso, 2700 in agosto e 1200 euro nel mese di settembre. Quotazioni più contenute per l’acquisto a Manfredonia:
per l’usato si parte da 1.100 euro per arrivare a un massimo di 1.850 euro al metro quadro; per il nuovo il minimo è 1.500 euro al metro quadro per raggiungere il prezzo massimo di 2.100 – 2.300 euro al mq, nelle zone di Monticchio e Acqua di Cristo.

Anna Langone 


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright