The news is by your side.

Record Venezia-Montecarlo: fallisce anche secondo tentativo. Ancora niente sosta a Vieste

19

Si è infranto, dopo 250 delle 1122 miglia previste, il sogno della Metamarine Corse di battere il record di velocità nella circumnavigazione dell’Italia.

L'Off-shore in partenza da VeneziaPartiti da Venezia alle 2.07 della notte tra giovedì e venerdì scorso, gli occupanti dell’imbarcazione TNT46 hanno dovuto tirare metaforicamente i remi in barca dopo solo tre ore di navigazione per una avaria al motore, quando erano giunti all’altezza di Pescara. Delusione per Marco Pennesi, proprietario e pilota dell’off-shore, che ha dovuto desistere nell’impresa per la seconda volta in pochi giorni: la notte tra il 22 e il 23 luglio scorso, infatti, delle impurità nel serbatoio del carburante hanno costretto gli aspiranti recordman a rimandare la prova quando erano giunti a poche miglia dalle Isole Tremiti.

E sono rimasti a bocca asciutta anche i tanti curiosi viestani che hanno sfidato la sveglia per presentarsi prima delle sei del mattino alla stazione di servizio “Gargano Carburanti” di Stefano Calderisi, in ambito portuale, attirati dalla curiosità di vedere una barca di tale potenza; era previsto lì, infatti, il primo dei tre rifornimenti di gasolio.

Resiste, quindi, il primato di Fabio Buzzi che nel 2004 ha percorso il tragitto da Venezia a Montecarlo in 23 ore e 55 minuti; Marco Pennesi non ha ancora reso noto se e quando riproverà l’impresa, la cui tabella di marcia prevede di raggiungere il traguardo in 17/18 ore.

Sandro Siena


error: Il contenuto di questo sito è protetto dal Copyright